Club

Mirabelli: «Gattuso con noi 10 anni. André Silva è quello più indietro, sarà tra i migliori al mondo. Strinic? Vediamo»

Scritto da  | 

Ecco le parole del ds rossonero nel corso dell’evento “Amici dei Bambini”.

Nella serata di ieri a Milano, si è tenuto un evento benefico al quale hanno partecipato giocatori e persone all’interno del mondo del calcio. Tra questi – oltre al premiato Cutrone – c’era anche Massimiliano Mirabelli che, al termine dell’evento, si è fermato a parlare con i presenti. Ecco le sue parole nel post “Amici dei Bambini“.

Mister Gattuso: «Cosa mi piace di lui? Tutto. Lavora molto, ha capacità da grande allenatore ed entra nella testa dei giocatori. Mi auguro che possa rimanere al Milan ancora dieci anni».

Il duo Kalinic-André Silva: «Deluso? La squadra è tra quelle che calcia di più in porta. André Silva non sta ancora dando ciò che ci aspettavamo. Sono sicuro però che abbiamo tra le mani un giocatore che in futuro sarà tra i migliori al mondo. A Kalinic non dobbiamo dare troppe responsabilità. Il momento di Cutrone? È sempre il momento di Cutrone, il mister li tiene tutti sulla corda perché tra poco giocheremo ogni tre giorni e ci serviranno tutti».

Su Strinic: «Siamo attenti nel guardare tutti i prospetti e parametri zero come Strinic, stiamo valutando e pensando più al campo».

A lungo con Rino: «Il giorno in cui abbiamo affidato la panchina a Gattuso per voi era una scommessa, invece abbiamo scelto quello che per noi era il migliore e pensiamo davvero possa rimanere con noi dieci anni».

Sulla rosa: «Sappiamo che stiamo lavorando, poi per dire che abbiamo fatto bene ce ne vuole. Abbiamo costruito una rosa di giocatori giovani e messo solide fondamenta per il futuro, abbiamo un’età media bassa e tanti italiani in campo. Non dobbiamo dimenticare l’entusiasmo di inizio stagione e vogliamo riconquistarlo. Suso? Abbiamo fatto cinque rinnovi importanti e lui rientra tra questi, come Calabria. Sono giocatori forti e giovani. Nel corso di questa stagione stiamo conoscendo i nuovi acquisti, oggi André Silva può sembrare quello più indietro di tutti ma noi siamo contenti».

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *