Analisi

Max ricordi ad Enrico: Bertolacci è un “gioco prezioso”

Scritto da  | 

I tifosi milanisti vogliono vedere Mirabelli dettare prezzo e regole a Preziosi per Bertolacci, ottenendo oltre ad una cifra congrua, anche qualcosa in più

«Bertolacci? Vediamo a noi lui interessa molto, se ci saranno le basi per concludere l’operazione con il Milan, saremo contenti di trattenerlo a Genova». Enrico Preziosi si è espresso così meno di una settimana fa parlando di Andrea Bertolacci, uomo-cardine del Genoa di oggi, ma con un cartellino di proprietà del Milan. Il club ligure ha gradito il ritorno del “figliol prodigo” e il rendimento del giocatore nella buona stagione da poco conclusasi, ne giustifica l’apprezzamento. Ventisette anni e un contratto in scadenza nel 2019, se i rossoneri vogliono realmente cedere Bertolacci, questa estiva è l’ultima occasione concreta per monetizzare il “giusto”. Il Diavolo nella stagione ’15/’16 sborsò la bellezza di 20 mln per strappare Bertolacci alla Roma e ad una concorrenza – Inter e Juve comprese – piuttosto decisa. Reduce da un’annata importante in quel di Genova, il centrocampista calamitò su di se le attenzioni generali, il prezzo – allora eccessivo – lievitò anche in virtù di un rendimento, un’età e un contratto importanti. Oggi è un’altra storia e un altro costo, ma va pagato.

MAX FATTI VALERE  In questi giorni sono circolate indiscrezioni che danno il Genoa pronto ad acquistare Bertolacci a titolo definitivo dal Milan. La cifra ventilata ammonta a circa 5 mln, numeri che sono in linea col valore di mercato del giocatore: senza troppe pretendenti – se non provinciali o simili -, ventisettenne e con un solo anno di contratto all’attivo. Vista da fuori l’operazione appare quanto mai fattibile e opportuna, soprattutto in virtù del fatto che il tempo gioca a sfavore del potere contrattuale in mano ai rossoneri. Quello che sperano i tifosi milanisti è di vedere Mirabelli dettare prezzo e regole a Preziosi, ottenendo oltre ad una cifra congrua – Bertolacci è comunque un giocatore nel giro della Nazionale – anche quel qualcosa in più. Il Genoa con il Milan non è mai stato troppo clemente, l’affare Pellegri-Salcedo mai decollato per le esorbitanti richieste rossoblù, non è stato dimenticato in via Aldo Rossi e dai rossoneri tutti. Preziosi si sa è il re dei “giochi”, ma a Casa Milan le regole vanno dettate dai padroni e non dagli ospiti. Bertolacci non può costare molto di più dei 5 mln tanto sbandierati in questi giorni, ma non può valere nemmeno quanto un giocatore della Primavera dell’Inter. Mirabelli è pronto a trattare, il prezzo può essere giusto, ma Prez può e deve far meglio, magari concedendo una o più opzioni sui gioiellini rossoblù a favore del Milan.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *