Analisi

E’ l’alba di un nuovo Milan: tra Scaroni, Leonardo e quella volontà di Mister Gattuso

Scritto da  | 

Ogni giorno che passa, ogni ora, prende sempre più forma quello che sarà il Milan del futuro. Il tecnico rossonero vuole però incontrare i rappresentati di Elliott.

Finalmente ci siamo! O almeno così sembra. Dopo il CdA di ieri – per molti fallimentare ma, sulla carta, positivo – è stato finalmente definito il passaggio di consegne della proprietà. L’oramai ex – ancora non ufficialmente – Presidente Yonghong Li (insieme ai suoi consiglieri cinesi) non fa parte più del consiglio di amministrazione del Milan. Questo apre le porte ad uno scenario che fino a qualche mese fa sembrava impossibile: Elliott. La scesa in campo del fondo americano verrà ufficializzata – nonostante l’importantissimo comunicato ufficiale di martedì 10 – il 21 luglio all’assemblea dei soci. Sarà quella la data X, fondamentale per il futuro del Milan. Oltre a rendere ufficiale la revoca della parte cinese, sarà importante anche capire come e da chi sarà composto il nuovo consiglio di amministrazione (primo CdA che si terrà probabilmente al termine dell’assemblea dei soci).

L’unica “certezza” è Paolo Scaroni

Per il ruolo di nuovo Presidente, il nome caldo è quello di Paolo Scaroni. Se fossimo in territorio inglese potremmo parlare di “bookmakers”, ma essendo in Italia ci affidiamo alle cosiddette “indiscrezioni”. C’è però da capire anche quale sarà il futuro di Fassone e Mirabelli. Se per il direttore sportivo si va verso una conferma – nonostante alcuni voci accostino ai colori rossoneri Giuntoli (Napoli) e Carnevali (Sassuolo) -, il futuro dell’ad è forse più in bilico.

Nelle ultime ore, è uscito forte il nome di un ex rossonero (tra campo e panchina). Leonardo Nascimento de Araujo, meglio conosciuto come Leonardo. L’ex direttore sportivo del PSG, potrebbe rientrare in società per volere del fondo Elliott nel ruolo di direttore generale. Il tutto grazie alla grande esperienza accumulata nel corso degli anni. In casa Milan stuzzica anche il nome di Paolo Maldini che però – dopo aver firmato per DAZN Italia – si allontana sempre di più. Nelle ultime ore – stando a quanto riportato da SkySport – ci sarebbe anche un piccolo interessamento, grazie al tifo Gunners del figlio di Paul Singer, nei confronti di Ivan Gazidis, direttore esecutivo dell’Arsenal. La pista sembra essere molto complicata.

Gattuso vuole un incontro

In tutta questa grande confusione in cui circolano grandi nomi, c’è la voce di Mister Gennaro Gattuso a risuonare. La volontà del tecnico calabrese è solamente una: incontrare, nel più breve tempo possibile, esponenti del fondo Elliott, per fare massima chiarezza sul progetto. L’incontro potrebbe avvenire già nel corso della prossima settimana.

Presto sapremo di più ma il Milan sembra vedere la luce in fondo al tunnel.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *