Club

Biglia a Casa Milan: «Obiettivo Champions. Vorrei rinnovare, mi sento molto integrato»

Scritto da  | 

Il centrocampista argentino si concede ai microfoni di Sky Sport nel corso dell’evento per l’inaugurazione del Casa Milan Bistrot/Fourghetti.

Un anno di ambientamento tra critiche e qualche problema fisico di troppo che non gli ha dato la possibilità di essere al 100%. Stiamo parlando di Lucas Biglia che – nonostante qualche prestazione opaca – risulta spesso fondamentale per gli equilibri del centrocampo di Mister Gattuso. Non a caso, nel match contro la Roma, è stato tra i migliori in campo. Nel corso dell’evento per l’inaugurazione del Ristorante del Casa Milan Bistrot/Fourghetti, era presente il centrocampista – insieme a Bakayoko, Borini, Reina e Gattuso – che ha parlato ai microfoni di Sky Sport. Ecco le sue parole.

Un Milan argentino: «Mi sento molto integrato nel Milan: ci sono stati dei momenti difficili, ma cercherò di dare sempre il massimo per questa maglia. Non so se sono insostituibile ma devo ringraziare tanto il mister e il suo staff. Negli ultimi due mesi della stagione ho avuto un infortunio che mi ha condizionato al Mondiale. Ho fatto un po’ di vacanza e poi sono andato da uno specialista per la schiena. Alla fine sono tornato qui per trovare la migliore condizione. Piano piano andrà sempre meglio. Giochiamo bene ma dobbiamo migliorare se vogliamo arrivare al nostro obiettivo. Higuain? Tutti vogliamo che segni, vive di quello ed è quello per cui vive un attaccante. Ha fatto segnare Patrick».

Il campionato: «Noi dobbiamo guardare noi stessi e come ha detto Gattuso dobbiamo l’alzare l’asticella con l’obiettivo di entrare in Champions. Speriamo a marzo di essere nei primi quattro posti per poi giocarcela».

Tra Gattuso e il futuro: «Vorrei rinnovare, mi trovo bene, mi sono adattato dopo un anno duro. Mi sento anche bene con i compagni che mi hanno dato fiducia. Con il Mister il rapporto è il migliore. Faccio quello che mi chiede per la squadra»

La partita contro il Cagliari: «Sono felice per i compagni che sono rientrati oggi, la testa è alla partita di Cagliari, dove dobbiamo fare la partita e fare punti importanti contro una squadra forte».

 

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *