Analisi

Milan, la “coperta” è corta: con Cutrone infortunato, il vice Higuain si chiama Borini

Scritto da  | 

La leggera distorsione alla caviglia terrà probabilmente il numero 63 fuori dai convocati per la trasferta di Cagliari. Chi sarà l’alternativa al Pipita?

La cessione di Bacca, André Silva e Kalinic – con l’acquisto del solo Gonzalo Higuain – ha dato enorme importanza al giovanissimo Patrick Cutrone. Sulle spalle del classe ’98 c’è tutta la responsabilità di fare da vice ad una delle prime punte più forti al mondo. Eppure il Milan, così facendo, ha corso un grande rischio, dando il ruolo di terzo attaccante al giocatore più duttile che ha in rosa: Fabio Borini. Il numero parte da esterno di fascia – attacco, centrocampo, difesa… dove c’è bisogno, lui c’è – ma all’occorrenza può interpretare anche il ruolo dove è “nato”: l’attaccante centrale.

Il piccolo infortunio – si tratta di una leggera distorsione alla caviglia – a Patrick Cutrone, costringerà il ragazzo a rimanere fuori dai convocati per la trasferta di Cagliari. Il Milan vuole evitare ulteriori problemi e per precauzione non c’è alcuna volontà di rischiare. Ecco che alla Sardegna Arena, con Higuain presumibilmente titolare, Fabio Borini sarà in panchina in qualità di vice. Con la possibilità di entrare a partita in corso e, chissà, decidere la partita per mettere a tacere quelle voci che lo criticano per i pochissimi goal.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *