Stadio News

Milan, che fatica contro il Dudelange! Higuain (con deviazione) regala la vittoria

Scritto da  | 

I lussemburghesi mettono in grande difficoltà i ragazzi di Gattuso che sbloccano il match solo al minuto 59 con il Pipita. Convincono poso le seconde linee.

Gattuso aveva bisogno di risposte chiare da chi, fino ad ora, ha giocato meno. Poco o nulla si è visto con l’F91 Dudelange. I lussemburghesi giocano una grandissima partita di sostanza e qualità, tenendo testa ai rossoneri. Poco idee, ritmo basso e scarsa qualità per il Milan che fatica enormemente a trovare le trame in una difesa molto chiusa. Alla fine è il Pipita Higuain – fermato più volta ad un passo dal goal dal miracolo Frising- a segnare la rete della vittoria grazie anche ad una deviazione. Nonostante una prestazione sotto le aspettativa, i primi 3 punti europei sono arrivati.

IL TABELLINO

DUDELANGE (4-4-2): Frising; Malget (39’st Jordanov), Schnell, Prempeh, El Hriti (35’st Melisse); Stolz, Couturier, Stelvio (30’st Stumpf), Kruska; Turpel, Sinani. A disp.: Pokar, Bonnefoi, Jensen, Perez. All.Toppmoller.

MILAN (4-3-3): Reina; Abate, Caldara, Romagnoli, Laxalt; Bakayoko, Mauri (35’st Calhanoglu), Bertolacci (25’st Kessie); Castillejo, Higuain, Borini (42’st Halilovic). A disp.: Donnarumma G., Calabria, Zapata, Biglia. All. Gattuso.

Arbitro: Srdjan Jovanovic (Serbia).
Gol: 14’st Higuain (M).
Ammoniti: 12′ Abate (M), 39′ Romagnoli (M), 11’st Prempeh (D), 13’st Malget (D).

REPORT

Primo tempo lento e deludente per i ragazzi di Gattuso. Il Dudelange – magari seguendo l’esempio del Cagliari – prova a partire forte, cercando l’effetto sorpresa. Il Milan è però bravo a gestire il pressing con un buon giro palla. I problemi si presentano una volta superata la metà campo: troppa lentezza e prevedibilità nella manovra. I lussemburghesi si chiudono bene e raramente vanno in difficoltà. La prima palla goal ha la firma di Gonzalo Higuain. Il Pipita – dopo un recupero di Bakayoko – si gira benissimo e cerca la porta: fuori di pochissimo. C’è poi una chance – forse la più ghiotta dei primi 45 minuti – sulla testa di Castillejo. Lo spagnolo, su cross di Laxalt, colpisce in pieno un difensore. Sfuma il vantaggio. Infine, sugli sviluppi di calcio d’angolo, è Mattia Caldara che non trova il goal nonostante un cestistico terzo tempo.

La ripresa sembra iniziare con maggiore vivacità, ma dopo pochi minuti i ritmi calano nuovamente. Il Dudelange accusa le fatiche del primo tempo e il Milan prova ad approfittarne. E’ Gonzalo Higuain – servito ancora da Diego Laxalt – che tira a botta sicura ma viene fermato da uno strepitoso Frising. Il goal è però maturo e arriva al minuto 59. Castillejo recupera palla in zona avanzata ed appoggia per il Pipita. Il numero 9 non tira subito insacca sotto la pancia di Frising, sfruttando anche deviazione di un difensore. Poco importa! Vantaggio Milan dopo circa 1 ora di gioco. I rossoneri continuano a fare la partita ma è il solito estremo difensore del Dudelange ad evitare il raddoppio. Dopo la girandola di cambi che ha visto il debutto anche di Alen Halilovic, termina una partita mai decolatta sotto il profilo del gioco.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *