Edicola

Boateng: «Il Milan è la mia squadra del cuore, se segno non esulto»

Scritto da  | 

Kevin Prince parla dell’imminente sfida con il suo passato tanto amato.

Dopo la parentesi in Spagna (Las Palmas) e poi in Germania (Eintracht Francoforte), Kevin Prince Boateng ha deciso di tornare in Italia. E’ stato il Sassuolo di Roberto De Zerbi ad assicurarsi quella che, a detta di tutti, sarebbe stata una scommessa rischiosa. Il tecnico ex Benevento ha fin da subito fatto affidamento sul Boa, consegnandogli le chiavi dell’attacco da falso nueve. Prince ha ripagato la fiducia con già 3 goal in 5 partite. Domenica sarà però una sfida dal sapore romantico contro il Milan, la sua squadra del cuore. Ecco un estratto delle sue parole nella lunga intervista tra le pagine di SportWeek: «Il Milan è la mia squadra del cuore, se segno non esulto: ho troppo rispetto per quei colori. Chi comandava nello spogliatoio, io o Ibra? Diciamo che io ero quello che guidava i giovani, quelli più svegli. I primi soldi che ho guadagnato mi hanno fatto sbandare e finire fuori strada, per questo quando chiuderò col calcio giocato voglio dedicarmi ai giocatori a inizio carriera, per aiutarli a non ripetere i miei errori. So di essere un personaggio, al cento per cento. E mi piace».

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *