Calciomercato

Milan, guarda chi si rivede: per gennaio spunta l’idea Ibrahimovic

Scritto da  | 

Gli infortuni nel reparto offensivo hanno fatto pensare la dirigenza rossonero che – anche su richiesta di Mister Gattuso – starebbe pensando ad un clamoroso ritorno.

Gonzalo Higuain è quasi completamente recuperato. Patrick Cutrone può considerarsi tale ma con la necessità di prendere ancora il ritmo partita. Fabio Borini non dà molte garanzie come punta centrale, mentre Samu Castillejo si adattato nel modo migliore contro il Sassuolo ad un ruolo non suo. Ecco che, anche a causa di quel termine “adattato” utilizzato per lo spagnolo, la dirigenza rossonera ha la necessità di guardarsi intorno. A differenza dell’estate in cui il Milan sembra poter sopravvivere con sole due punte, la realtà dei fatti ha dimostrato il contrario: qualche acciacco, una febbre o un altro piccolo problema può mettere in seria difficoltà Mister Gattuso.

E’ forse partita dallo stesso tecnico rossonero la richiesta – con magari un piccolo sforzo della proprietà – di un giocatore maturo, in grado di fare la differenza già da subito e capace di ambientarsi in un ambiente che (magari) conosce. La testa di Leonardo e Maldini è balzata subito negli States, ai Los Angeles Galaxy, dove Zlatan Ibrahimovic sembra essere tornato su buonissimi livelli, nonostante il livello del calcio non sia quello della Serie A. Stando a quanto riportato da Il Corriere della Sera, l’idea del Milan – nel giorno del compleanno dello stesso Zlatan – è quella di convincere il giocatore con un contratto di 6 mesi per provare la caccia alla Champions League e provare a coltivare una speranza in Europa League. Ibrahimovic – con il contratto in scadenza il 31/12/2019 – sarebbe molto contento di tornare a Milano e in particolare al Milan dove ha lasciato moltissimi amici; non ci sarebbe nemmeno tanto da convincere Mino Raiola con il quale, la nuova dirigenza rossonera, è tornata ad avere buonissimi rapporti.

A 3 mesi dall’apertura del calciomercato, il Milan continua a guardarsi attorno…

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *