Preparazione

#uel scouting: I risultati delle euro-rivali del Milan

Scritto da  | 

Vediamo come è andato il weekend delle nostre avversarie nel Gruppo F di Europa League.

Tre vittorie e una sconfitta per le quattro squadre che compongono il Gruppo F di Europa League. È stato un weekend ricco di gol e di risultati importanti, a iniziare dal successo esterno per 4-1 del Diavolo contro il Sassuolo. Una vittoria che rilancia i rossoneri, a caccia di conferme già dalla sfida di giovedì contro l’Olympiacos. Proprio dalla formazione greca è arrivata la sorpresa di questo fine settimana. Scopriamo il perché.

OLYMPIACOS
Finisce 0-1 in favore del Paok il big match della 5° giornata della Super League greca. Al Georgios Karaiskakis, i padroni di casa dell’Olympiacos subiscono il primo ko in campionato, per via dell’autogol di Vukovic che regala il successo agli ospiti. Con questo risultato il Paok prende il comando della classifica, a +1 sulla formazione di Pedro Martins, prossima avversaria del Milan.

F91 DUDELANGE
In netta ripresa, invece, la squadra lussemburghese, che con il 6-1 interno contro l’Union Titus Petange ottiene il terzo successo consecutivo, riuscendo a mantenersi in scia della prima posizione, distante 4 punti (il Dudelange, però, ha una gara da recuperare). Allo Stade Jos Nosbaum decidono le reti di Turpel (2), Ibrahimovic (2), Sinani e Pokar. Una buona iniezione di fiducia in vista della trasferta di giovedì contro il Real Betis.

REAL BETIS
Vittoria sofferta e al fotofinish per la formazione di Quique Setién, che all’Estadio Benito Villamarín supera il Leganes in una gara tutt’altro che scontata. Numerose le occasioni da gol create dai padroni di casa, tanti, però, gli errori sottoporta commessi: prima Joaquin, poi Leon, nel mezzo anche Lo Celso. Non sbaglia invece Loren (89′), bravo a depositare in rete un cross tagliato di Tello. Successo importante per gli andalusi, che si confermano al quarto posto in classifica insieme all’Atletico Madrid, prossimo avversario dei biancoverdi.

Fonte: AC Milan

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *