Club

Reina a MTV: «L’Olympiakos è abituato da anni all’Europa»

Scritto da  | 

Pepe Reina è stato tra i protagonisti della serata europea del Milan. Il portiere è un vero leader sia in campo che nello spogliatoio.

Il Milan non è riuscito neanche contro l’Olympiakos a mantenere la porta inviolata. La rete subita, tuttavia, non ha compromesso il risultato finale con i rossoneri che sono riusciti a ribaltare lo 0-1 nella ripresa e in 9 minuti. Proprio della partita di Europa League ha parlato Pepe Reina, ai microfoni di Milan TV: «Non è mai facile, soprattutto prima di giocare. L’Olympiacos è abituato a giocare questo tipo di partite, negli ultimi anni è sempre stato in Champions ed Europa League. Era una partita tosta, anche se non siamo andati male nel primo tempo. Siamo andati sotto ma la squadra continuava a giocare e creare. Poi l’abbiamo ribaltata nella ripresa. Loro hanno fatto un grande gol ma, come detto, abbiamo continuato a creare senza subire troppo. Nel secondo tempo abbiamo concesso di più, ma abbiamo concretizzato meglio. Poi l’entrata di Patrick ha cambiato la partita».

Se la partita con il Sassuolo è stata una svolta: «Non parlerei di svolta. La squadra non ha fatto male prima del Sassuolo, ma ha raccolto meno di quello che meritava. Però bisognava vincere al più presto: più che una svolta direi che è stato un primo passo».

Su Cutrone: «Bisogna dargli tempo. Ha grinta, forza e mentalità, questo lo farà diventare grande. Patrick è tutto cuore e grinta e questo è contagioso. È importante avere giocatori del genere in squadra e sono fiero di essere suo compagno».

Sulla stagione: «La classifica ci dice che ci manca qualche punto, ma alla fine abbiamo quelli che meritiamo. Bisogna imparare dagli errori fatti in passato, così arriveranno più vittorie».

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *