Edicola

Gandini: «Non ci sono state le condizioni per il mio rientro. Futuro? Ci sono posti in FIGC e Lega»

Scritto da  | 

L’ex dirigente giallorosso spiega i motivi del suo mancato ritorno al Milan ai microfoni di Sky Sport.

Tutti pensavano potesse affiancare Ivan Gazidis all’interno della dirigenza rossonera. Eppure, dopo mesi di voci, chiacchiere e discussioni, Umberto Gandini non rientrare nel Milan nonostante i rapporti – come lui stesso ha precisato – siano ottimi. In particolare, l’ex dirigente giallorosso ha parlato ai microfoni di Sky Sport, analizzando i motivi del mancato ritorno in rossonero: «Passaggio mancato al Milan? È stata una estate complessa. La scelta di Gazidis di accettare il Milan ci ha portato ad avere una serie di consultazioni. I rapporti tra noi sono ottimi da anni, così come con la proprietà ed il fondo Elliott. Abbiamo però convenuto come, ad oggi, non ci siano le condizioni per un mio rientro. Rimango libero sul mercato, mentre Gazidis prenderà in mano il Milan dal 1 dicembre. Spetterà a lui di riportare il club in alto».

Dopo aver aperto una breve parentesi sull’Inter – nerazzurri leggermente favoriti – si è concentrato su quello che potrebbe essere il suo futuro professionale: «Mi sento libero di scegliere cosa fare, una caratteristica che non ho mai avuto negli ultimi 25 anni. Posso valutare con serenità le opportunità che, spero, possano arrivare. Vediamo come proseguiremo. Ci sono posti liberi tra Federazione e Lega».

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *