Preparazione

Gattuso: «Voglio 23 leoni, serve il carattere e la determinazione di Cutrone»

Scritto da  | 

Le parole del tecnico rossonero alla vigilia di Milan-Sampdoria.

A Milanello è vigilia di Milan-Sampdoria e, prima della rifinitura della squadra, Mister Gattuso ha parlato in conferenza stampa. Rino ha presentato l’ostica sfida di domenica alle 18.00 a San Siro, partendo dal delicato momento che sta attraversando la squadra, fino ad arrivare all’importanza di avere un pronto riscatto dopo il doppio passo falso nel Derby e in Europa League. Queste le sue parole.

Sulla Sampdoria: «Hanno un’ottima difesa, la conferma arriva dai soli 4 gol subiti. Sono allenati da un grande allenatore, ci sarà da faticare per portare a casa i tre punti».

Sul momento: «Veniamo da due gare pesanti, ma la squadra non è morta, tantomeno io. Col Betis non abbiamo fatto nulla di quello che avevamo preparato, ma dobbiamo guardare avanti. Domani serviranno grande carattere e voglia di riscatto. In questo momento devo dare tranquillità e serenità. Serve ritrovare spensieratezza e quei guizzi che vanno oltre lo schema. Cerchiamo qualcosa in più a livello individuale».

Motivazioni: «Remiamo tutti insieme nella stessa direzione. La società ci ha sempre dato fiducia, sono sempre presenti. Dobbiamo continuare a lavorare perché quello che stiamo facendo non basta. Non parliamo di alibi: prendiamoci le responsabilità. Domani voglio vedere 23 leoni, anche senza tattica, ma con un senso di appartenenza e un desiderio di vittoria. Voglio un Milan disposto a tutto per vincere. Mi piacerebbe vedere tutti col carattere e la determinazione di Cutrone».

La formazione: «Abbiamo provato diversi moduli, difesa a 3 e a 4, 2 punte, 4-3-3 e 3-5-2. Valuteremo domani».

Su Higuain: «Non è in un periodo brillantissimo, in più gli arrivano pochi palloni, e qui sta alla squadra cercare di farlo rendere al massimo. Ma lui deve innervosirsi meno. Gonzalo è un leader, fa stare tranquilli tutti. È una guida per molti ragazzi».

Su Mattia Caldara: «Giocherà quando starà bene. Avrei voluto inserirlo contro il Betis, ma sarebbe entrato in un frullatore. Avrà la sua opportunità».

Sul Gruppo: «I ragazzi non devono giocare per me, ma devono andare alla ricerca del risultato. So che credono fortemente in me».

Problemi fisici: «Kessie ha un problema alla caviglia e al collaterale. Calhanoglu ha preso una botta contro l’Inter. Vedremo domani».

Fonte: acmilan.com

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *