Connect with us

Stadio News

Pari olimpico

Pubblicato

il

Bicchiere mezzo pieno. Un punto a Roma non si butta mai, nemmeno quando arriva dopo essere passati in vantaggio. È un campo difficile, ostacolo importante per chiunque si presenti all’ombra del Colosseo. Questo punto, a Roma, avvicina poi il Milan all’Inter frenata in casa dal Bologna di Mihajlovic 1-0 e tiene agganciati i rossoneri al treno Champions al quarto posto e la Roma dietro, a meno uno. Bicchiere, ancora, mezzo pieno: il Milan festeggia Piatek titolare nell’undici di Gattuso, al suo terzo gol da milanista in pochi giorni, e Donnarumma, all’Olimpico autore di almeno cinque parate decisive, le ultime di un momento d’oro, migliore tra i migliori.

C’è più Roma in fase di costruzione e non potrebbe essere altrimenti. I giallorossi devono mostrare una spinta d’orgoglio davanti al proprio pubblico, che contesta, dopo aver contato sette palloni in fondo alla rete in settimana a Firenze in Coppa Italia. La Roma disegna la manovra e colleziona occasioni, il Milan segna e si porta avanti. Ancora lui, Piatek, servito da Paquetà che ruba la sfera a Pellegrini e serve il 19 polacco. Come in occasione del raddoppio al Napoli martedì sera a San Siro, la nuova coppia rossonera arrivata a gennaio lascia il segno anche sul verde dell’Olimpico. Ma è soprattutto Gigio Donnarumma a fare la differenza nei primi quaranta cinque minuti di gioco: perfetto su Dzeko al 16′, attento su Zaniolo venti minuti pià tardi, muro invalicabile a un soffio dall’intervallo sul colpo di testa di Schick e su una ribattuta di Dzeko.

Al rientro dalla pausa la Roma firma il pareggio. Passano appena 25 secondi, Karsdorp crossa, Donnarumma evita l’autorete di Musacchio con un grande intervento ma la palla rimane lì e Zaniolo insacca a porta vuota. Al 53′ il Milan si lamenta per un calcio di rigore non concesso da Maresca a seguito di un contatto in area tra Suso e Kolarov. Per il direttore di gara non c’è nulla. Suso si fa vedere una decina di minuti più tardi, da fuori, e prova a dare la scossa decisiva. Scossa che non arriva nemmeno da Paquetà (destro debole al 64′) e Piatek, che sul finale lascia spazio a Cutrone. I padroni di casa timbrano invece le azioni più pericolose della ripresa, ma difronte si trovano un Donnarumma d’applausi e davvero in grande serata. Il talento in maglia 99 e il palo frenano i giallorossi: all’81’ cross di Kolaros, colpo di testa di Pellegrini e palo che rimbalza sul “legno”. Il Milan ha ancora un’ultima occasione e su questa tramonta il match: al 90′ Laxalt spaventa Olsen con un tiro da dentro l’area, ma il portiere giallorosso è ben posizionato e salva l’1-1. E la corsa alla Champions.

Roma-Milan 1-1 (0-1)
Recupero: 1’+3′.
Marcatori: 26′ Piatek (M), 46′ Zaniolo (R).
Roma (4-2-3-1): Olsen; Karsdorp (41′ st Santon), Manolas, Fazio, Kolarov; De Rossi, Pellegrini; Schick (36′ st Kluivert), Zaniolo, Florenzi (20′ st El Shaarawy); Dzeko. A disp.: Mirante, Fuzato, Marcano, Pastore, Coric, Riccardi, Cangiano. All.: Di Francesco
Milan (4-3-3): G. Donnarumma; Calabria, Musacchio, Romagnoli, Rodriguez; Kessie’, Bakayoko, Paquetà (32′ st Castillejo); Suso (42′ st Laxalt), Piatek (42′ st Cutrone), Çalhanoglu. A disp.: A. Donnarumma, Plizzari, Conti, Abate, Montolivo, Bertolacci, Mauri, Borini. All.: Gattuso
Note: Ammoniti Manolas, Zaniolo, Pellegrini (R), Suso, Paquetà, Kessie, Calabria (M).
Arbitro: Maresca.

Continua a leggere
Commenta

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copyright © Daily Milan 2019 | Testata giornalistica | Aut. Tribunale di Biella n° 575 del 31 luglio 2012 | Direttore Responsabile: Luca Rosia