Connect with us

Preparazione

Contro il Cagliari è vietato soffrire

Pubblicato

il

La vittoria delle romane con Chievo ed Empoli obbligano il Milan a non sbagliare il colpo. Questa sera (ore 20.30) i rossoneri sono chiamati a spazzare via il Cagliari a San Siro per non perdere una chance importantissima in ottica quarto posto. Tradotto: la Champions, passando dai gironi, si conquista soprattutto in novanta minuti di questo peso. Sesti, in virtù delle vittorie ottenute da Roma e Lazio, Romagnoli e compagni affrontano in casa uno dei due impegni più semplici, sulla carta, del mese di febbraio. E hanno un solo risultato davanti agli occhi: «Se siamo diventati adulti lo diranno queste tre-quattro partite che ci aspettano – ha spiegato Gennaro Gattuso ieri in conferenza stampa a Milanello −, io voglio vedere un Milan che sia squadra e che non soffra gli avversari. A Roma abbiamo sofferto perché giocavamo contro una grandissima squadra, ma quando salivamo avevo sempre la sensazione che potessimo fare male. Metterei la firma per vincerle tutte 1-0 e restare lassù fino alla fine».

Gattuso questa sera schiererà in campo il miglior undici possibile. Donnarumma tra i pali, che sta attraversando un nuovo momento d’oro della sua carriera, Calabria, Musacchio, Romagnoli e Rodriguez sulla linea dei quattro in difesa, Kessie, Bakayoko e Paquetà in mediana, Suso, Piatek e Calhanoglu trio d’attacco il cui compito è aumentare lo score delle reti realizzate: «Dobbiamo giocare meglio e riempire di più l’area, tante volte c’è pigrizia. Suso mi ha detto che a volte faceva il terzino, ma bisogna lavorare e sacrificarsi tutti quanti, abbiamo la forza per esprimere un certo tipo di calcio, serve soprattutto una grande voglia». Guai a sottovalutare il Cagliari, quindicesima forza in campionato e a soli tre punti dalla zona retrocessione: «Sarà una gara molto difficile, dobbiamo essere bravi noi – ha detto Gattuso –. San Siro è uno stadio che spinge, ma tocca a noi entusiasmare la gente giocando concentrati ed esprimendo un buon calcio, lo stadio deve diventare una bolgia grazie a quello che facciamo in campo». Arbitra La Penna.

Continua a leggere
Commenta

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copyright © Daily Milan 2019 | Testata giornalistica | Aut. Tribunale di Biella n° 575 del 31 luglio 2012 | Direttore Responsabile: Luca Rosia