Resta in contatto con Daily Milan

Preparazione

C’è il Bologna, Gattuso: «Faremo una partita gagliarda, il ritiro ci ha rafforzato»

Pubblicato

il

Anche il vento che soffia a raffica su Milanello potrebbe aiutare il Milan a uscire fuori dalla crisi. Gattuso nella settimana di preparazione alla sfida interna contro il Bologna (domani a San Siro, ore 20.30) le ha provate tutte, giocandosi in ultimo la carta del ritiro forzato (da giovedì pomeriggio), estratta dal mazzo dopo il ritardo ingiustificato di Bakayoko all’allenamento: «I ritiri non mi sono mai piaciuti, ma le regole vanno rispettate – ha tuonato Rino oggi in conferenza stampa –, nei momenti di difficoltà tutti devono capire in quale ambiente si è e il valore della maglia che si indossa. Il ritiro ci ha rafforzato e domani dobbiamo toccarlo con mano». L’alibi della squadra giovane non regge e probabilmente non ha mai retto. In campo, a più riprese nella stagione, è mancata freschezza fisica (che una formazione dall’età medio-bassa non può non avere) ma soprattutto mentalità: «Ci vuole ambizione e l’ambizione è nell’orgoglio di giocare per traguardi importanti – dice Gattuso, che anche questa volta fa un bel carico di autocritica –. Quando si entra nel tunnel della crisi bisogna analizzare tutto, se ognuno di noi sta dando il massimo. Chi gioca oggi nel Milan deve avere questa ambizione».

Sui campi di Milanello in settimana la squadra si è allenata con la giusta cattiveria: «Ci siamo allenati bene – spiega Gattuso –, sul recupero di Conti vediamo nelle prossime ore. Ho sentito e letto tante inesattezze, anche sul mio futuro: io sono lo stesso di sempre e non mollo. Con Leonardo e Maldini ho parlato di come possiamo aiutare i giocatori ad esprimersi al meglio, lo facciamo spesso, il mio obiettivo oggi è qualificarci in Champions League. Ho due anni di contratto e finché la Società non mi manderà via io sarò l’allenatore del Milan, non ho mai pensato alle dimissioni». Domani a San Siro arriva il “nuovo” Bologna di Mihajlovic. Il serbo si è preso un po’ gioco della sua ex squadra caricando l’ambiente rossoblù, che in caso di tre punti al Meazza festeggerebbe la matematica salvezza. La replica di Gattuso non è mancata: «Le parole di Sinisa devono darci forza e trasmetterci l’orgoglio di saper reagire, oggi diamo una sensazione di debolezza. Penso che domani faremo una partita gagliarda per dimostrare che siamo ancora vivi, solo chi non ha cuore non può farla. Attraversiamo un momento di difficoltà ma questi ragazzi nei momenti difficili hanno sempre saputo reagire».

Copyright © Daily Milan 2019 | Testata giornalistica | Aut. Tribunale di Biella n° 575 del 31 luglio 2012 | Direttore Responsabile: Luca Rosia