Resta in contatto con Daily Milan

Preparazione

Gattuso-Bakayoko, pace fatta. Ecco l’undici anti-Fiorentina. Il tecnico: «Proviamoci senza paura»

Pubblicato

il

Alla fine una stretta di mano risolse tutto. Dopo il polverone delle ultime settimane Gennaro Gattuso e Tiémoué Bakayoko si sono chiariti. Questa mattina, a margine del risveglio muscolare della squadra sui tetti di Firenze, una foto apparsa sul profilo Twitter del Club rossonero ha definitivamente messo a tacere voci e polemiche. Il francese scenderà in campo al “Franchi” nell’undici titolare in mediana al fianco di Franck Kessié. Quel che succederà a luglio, invece, fa parte di un altro capitolo, probabilmente già scritto: il Milan non lo riscatterà dal Chelsea.

In serata alle 20.30 i rossoneri affrontano la Fiorentina dell’ex Vincenzo Montella con le speranze intatte di provare a riagganciare il treno della Champions League. «Proveremo a vincere tutte le partite – ha detto Gattuso ieri, vigilia del match, prima della partenza in treno per la Toscana –, dovremo farci trovare pronti soprattutto a livello mentale. Pensiamo solo alla Fiorentina, poi al Frosinone e alla SPAL che non saranno avversari più facili da affrontare: l’obiettivo è fare più punti possibili, ce la metteremo tutta. Il Frosinone potrà essere insidioso, la SPAL vorrà fare il record di punti in Serie A, ma ripeto: il presente si chiama Fiorentina. Pensiamo solo a noi, non agli altri. Il rammarico più grande è stato aver perso tanti punti per strada quando invece serviva dare un’accelerata».

Sull’incontro Rino ha poi aggiunto: «Sarà una partita molto difficile, se non sbaglio il Milan non vince a Firenze dal 2014 – ha dichiarato Gattuso ieri in conferenza stampa  –. Loro non stanno vincendo ma sanno creare grandi pericoli, in attacco hanno giocatori forti e veloci. Servirà una grande prestazione a livello tecnico e fisico, ci vorrà voglia di soffrire. Dovremo tenere botta, senza paura. Ho grande rispetto per Vincenzo Montella e il suo lavoro».

Milan in campo con il 4-3-3: ci sarà Gigio Donnarumma a difendere i pali, con Abate (tra i migliori contro il Bologna nell’ultimo turno), Musacchio, capitan Romagnoli e Rodriguez in difesa, Kessié e Bakayoko al centro in compagnia di Calhanoglu e il trio d’attacco composto da Suso (in crescita), Piatek e Borini. Tra i convocati, ma non a disposizione, anche Lucas Biglia: «Viene per stare in contatto con la squadra», ha spiegato ieri Gattuso. Il centrocampista argentino non ha ancora recuperato dal problema alla schiena accusato lunedì sera contro il Bologna e in settimana non si è mai allenato. È stato lui, però, a chiedere e a insistere, da vero leader, per essere inserito nella lista dei convocati e stare così insieme ai compagni. In questa delicata fase della stagione serve il supporto di tutti, anche in panchina.

 

 

Copyright © Daily Milan 2019 | Testata giornalistica | Aut. Tribunale di Biella n° 575 del 31 luglio 2012 | Direttore Responsabile: Luca Rosia