Resta in contatto con Daily Milan

Analisi

Lucas Paquetà, “La samba do mundo”

Pubblicato

il

​Lucas Tolentino Coelho de Lima, o meglio Lucas Paquetà, è sbarcato nel mondo Milan lo scorso gennaio. Integrato perfettamente nel gruppo guidato da mister Gattuso, si è subito adattato al freddo e alla fitta nebbia milanese, per diventarne dopo solo qualche settimana un insostituibile degli undici di partenza della squadra meneghina. Lucas è stato una sorpresa bellissima, non solo per Gattuso e tutto il suo staff, ma anche per i tifosi rossoneri, sorpresi oltre dalle doti tecniche, dalla voglia di sacrificarsi in mezzo al campo. Per sfruttare il potenziale degli esterni, due su tutti Chalanoglu e Suso, l’ex traghettatore del diavolo, ha preferito schierare Lucas nella mediana di centrocampo, ruolo inedito per il gioiellino di Rio de Janeiro. Lucas si è subito catapultato in questo nuovo ruolo, facendo coesistere doti tecniche a quelle fisiche, abilità balistiche a sudore e sacrificio, Ovviamente ricoprendo questo  ruolo,  mediano di centrocampo, il brasiliano ha spesso giocato lontano dall’area di rigore, non esprimendo al meglio l’enorme potenziale tecnico.

Con l’ormai quasi certo arrivo di Giampaolo sulla panchina rossonera, Paquetà tornerebbe quasi certamente ad agire dietro le due punte, cosi facendo, siamo convinti che possa mettere in mostra tutto il suo potenziale facendo ricredere gli scettici. Le squadre allenate dall’ormai ex mister della Sampdoria, sono sempre state concepite con l’idea di un trequartista, che possa tramite il sacrifico dei mediani, agire molto di più da punta, dimenticandosi, ma solo in parte, la fase difensiva.

Noi di Daily Milan siamo convinti che l’uomo chiave della stagione possa essere a tutti gli effetti Lucas Paquetà, facendo sognare i calorosi sostenitori rossoneri e ballare la “samba do mundo” sotto la curva sud.

Copyright © Daily Milan 2019 | Testata giornalistica | Aut. Tribunale di Biella n° 575 del 31 luglio 2012 | Direttore Responsabile: Luca Rosia