Resta in contatto con Daily Milan

Calciomercato

Mercato Milan, tra partenze ed esigenze

Pubblicato

il

Paolo Maldini ha accettato la proposta di ricoprire il ruolo di direttore tecnico del nuovo Milan, alla società di via Aldo Rossi manca ancora un direttore sportivo per concludere il puzzle e catapultarsi totalmente nel mercato, che quest’anno dovrà essere pensato ed intelligente per evitare di dover intervenire nella sessione di mercato invernale con investimenti importanti.

La società rossonera deve partire dalle certezze, per poi pensare alle cessioni e alle esigenze. La certezza del nuovo Milan sono su tutti: Romagnoli, Paquetà e Piatek, un giocatore per ruolo per costruire un progetto serio e pensato, per riportare il diavolo ai fasti di un tempo. In rosa ci sono altri giocatori che potrebbero fare al caso del nuovo Milan, ed altri che per forza maggiore saranno costretti a svuotare l’armadietto di Milanello.

Partiamo con ordine, in porta i rossoneri hanno la fortuna di avere tre ottimi portieri, Donnarumma spesso accostato ai grandi numeri 1 del giuoco del calcio, Reina portiere sicuramente a fine carriera ma ancora di forte affidabilità e il giovane Plizzari, che possiede qualità molto interessanti. Sono, però  insistenti ormai da tempo le voci che vedrebbero Donnarumma lontano da Milano, dunque, considerando le qualità degli altri due portieri  in rosa, qualora dovesse arrivare un’offerta importante, la società potrebbe pensare di lasciar partire il gigante Gigio, così facendo assisteremmo ad una netta plusvalenza e ad un buon tesoretto da investire in altri reparti.

Per quanto riguarda la fase difensiva, il Milan è alla ricerca di un difensore centrale da accostare a Romagnoli , vista la partenza di Zapata e l’infortunio di Caldara. Corsia di destra assolutamente ok, con Calabria e Conti i rossoneri possono dormire sonni tranquilli. Meno qualitativa la corsia sinistra, Riccardo Rodriguez potrebbe non fare al caso di Marco Giampaolo, che potrebbe richiedere alla società l’acquisizione di un terzino più propositivo e meno macchinoso dello svizzero.

La zona che richiede maggiori acquisti e attenzioni è sicuramente il centrocampo, con Montolivo, Bertolacci e Josè Mauri, spettatori non paganti della scorsa stagione e con l’ormai quasi certo ritorno di Bakayoko al Chelsea, la società dovrà muoversi immediatamente per acquistare due o tre centrocampisti da affiancare all’unica certezza Kessiè. I nomi possibili sono quelli di Sensi e Praet, entrambi giovani e con una buona conoscenza del calcio italiano. Successivamente sarebbe il caso di pensare all’acquisto di un centrocampista esperto, capace di portare esperienza e valori nello spogliatoio Milan.

La fase offensiva deve, come già detto in precedenza, ripartire da Paquetà e Piatek, giocatori assolutamente valevoli e capaci di far fare il salto di qualità ai rossoneri. Da trattenere anche Cutrone, che andrebbe ad affiancare Piatek nel tandem d’attacco, vista la nuova veste del diavolo, che sarà con grandi percentuali il  4-3-1-2. Tornato a Milanello Andrè Silva, potrebbe essere un’ottima soluzione per far rifiatare le due punte, visti i tanti impegni della squadra. Potrebbe invece fare le valigie Suso, che con l’arrivo di Giampaolo non avrebbe lo stesso minutaggio ottenuto la scorsa stagione,  ma è comunque da valutare se effettivamente la società Milan voglia privarsi delle ottime qualità dello spagnolo.

Copyright © Daily Milan 2019 | Testata giornalistica | Aut. Tribunale di Biella n° 575 del 31 luglio 2012 | Direttore Responsabile: Luca Rosia