Resta in contatto con Daily Milan

Analisi

Maldini-Boban, timbro di garanzia. Il nuovo board ha già convinto tifosi e Media

Avatar

Pubblicato

il

Facce pulite, professionalità, idee chiare, comunicazione limpida. Il nuovo Milan è un passo avanti.

È il Milan di Paolo Maldini e di Zvone Boban e questo per i tifosi suona come la più importante garanzia. Nessuna certezza, «quelle – dice Zorro – vanno costruite col lavoro», ma la volontà di fare tutto con criterio e puntare a raccogliere. Raccogliere punti, soddisfazioni, vittorie e traguardi per riportare il Club in vetta, ai suoi livelli. Dalle parole di Maldini a Casa Milan l’obiettivo è stato dichiarato: «Fare meglio della scorsa stagione». Tradotto: centrare la Champions. Ci vorrà tempo per costruire una squadra funzionale e bella e un progetto sostenibile, ma le intenzioni e ogni mossa vanno oggi tutte in quella direzione. Messaggio che il tifoso ha recepito all’istante, da quando prima Paolo poi Zvone hanno accettato quella che, probabilmente, è la sfida più dura ma intrigante della loro vita di dirigenti.

Boban in particolare, quel Boban che davanti alle telecamere non badava a giri di parole quando bisognava punzecchiare il Milan, il suo Milan. Un affondo costruttivo, sincero e d’affetto. Ora ha l’occasione per dare quel tocco mancante, spazzare via la nebbia del passato e indirizzare il Club verso i binari del buon senso. In sintesi è tutto qua. Perché vincere conta ma non è scontato. Non basta comprare, mischiare, passare alle cose formali con roboanti annunci. Bisogna farlo con lucidità, intelligenza, con chiarezza. Il tifoso questo l’ha colto molto bene. Ha recepito rispondendo presente al botteghino in coda per sottoscrivere l’abbonamento alla nuova stagione, ieri invece abbracciando i rossoneri nel loro primo giorno di lavoro a Carnago. Senza colpi a Milanello erano in 4.000.

Ma è un Milan – in generale – apprezzato anche dai Media. Per il modo di porsi, di comunicare, di rendersi disponibile al confronto. Non che nelle ultime stagioni questo sia mancato, mai però dal dopo Berlusconi il metodo erano così evidente e diretto. Boban nell’incontro informale con la stampa nella sala del caminetto, ieri, l’ha voluto confermare: «Lavoreremo in sintonia con voi, non diremo tutto ma ci siamo». Come una squadra insomma, sincronizzata per il bene del Milan.

Copyright © Daily Milan 2019 | Testata giornalistica | Aut. Tribunale di Biella n° 575 del 31 luglio 2012 | Direttore Editoriale: Luca Rosia