Resta in contatto con Daily Milan

Analisi

Milan, obiettivo Champions League per consolidare il progetto

Avatar

Pubblicato

il

​Il Milan e la Champions League, una storia d’amore unica. Con le giornate di lunedì e martedì, che hanno rispettivamente visto la presentazione del nuovo coach, Marco Giampaolo e il primo allenamento della squadra, è ufficialmente partita l’era nel nuovo Milan, che ha come obiettivo stagionale, la qualificazione alla prossima edizione della UEFA Champions League. Mancarla ancora una volta , significherebbe limitare il percorso di crescita imposto dalla società, tramite un progetto che si prospetta serio e duraturo. L’accesso alla massima competizione Europea è un obiettivo fondamentale, indispensabile, o meglio, necessario. Innanzitutto per ragioni economiche, i ricavi della Champions farebbero molto comodo alla società di via Aldo Rossi per rilanciarsi in maniera forte nel calcio che conta. Senza dimenticare i bonus provenienti dagli attuali sponsor, che aumenterebbero notevolmente e permetterebbero al Milan di riacquistare definitivamente quella fama mondiale, che ha saputo crearsi nel corso della sua storia, sollevando al cielo trofei su trofei, coppe dalle grandi orecchie su coppe dalle grandi orecchie. Poi è inevitabile che per il Milan arrivare in Champions rappresenterebbe questione di prestigio. Quella musica che sentiamo prima di ogni grande sfida, ha sempre rappresentato e dipinto la storia del club meneghino e non sentirla neanche il prossimo anno, significherebbe andare incontro ad un’altra stagione fallimentare, un’altra stagione non degna dell‘A.C Milan 1899. Non raggiungere la qualificazione aumenterebbe ancora di più il gap con le più grandi squadre del calcio Europeo, ciò il Milan non può e non deve permetterselo. Senza dubbio l’organico della rosa necessita di qualche acquisto di qualità e spessore per ambire alle posizioni più alte della classifica, dunque, sarà fondamentale la sessione di mercato estiva, che dovrà essere intelligente ed ingegnosa.

I tifosi hanno grande fiducia e rispetto nella nuova società, che ha portato a Milanello una forte boccata d’ossigeno e di ottimismo. Il Milan deve tornare ad essere il Milan, bisogna tornare in Champions League, bisogna tornare a casa nostra.

Copyright © Daily Milan 2019 | Testata giornalistica | Aut. Tribunale di Biella n° 575 del 31 luglio 2012 | Direttore Editoriale: Luca Rosia