Resta in contatto con Daily Milan

Analisi

Modric, Depay e quei timidi segnali al Milan

Avatar

Pubblicato

il

Milan tra palco e realtà. Su quello dei sogni si scambiano la scena Luka Modric e Memphis Depay. A colpi di rap.

Un indizio non fa una prova, ma in questa fase calda di luglio il tifoso del Milan non chiede altro. Sognare, solo sognare. Cosa? Il grande colpo, il nome da copertina, il volto che infiammi il mercato. Per ora, appunto, il volto che infiamma le notti del tifoso milanista è quello di Luka Modric. Di segnali, il talento del Real ne sta lanciando per la verità pochi, forse quel che basta. Un indizio? Su Instagram il campione croato segue il profilo del Milan. Bazzecole, direbbe qualcuno, e probabilmente è così. Ma che il Pallone d’Oro in carica scruti le vicende rossonere è un dato di fatto. Poi, che sia pari a strizzare l’occhiolino accettando il corteggiamento è tesi un tantino azzardata. Luka scruta ma non si sbilancia, almeno non ufficialmente.

Il Milan ci spera, ma vive di realismo, e i dirigenti navigati del quarto piano su questa pazza idea estiva non scommettono troppo. Certo, il calciomercato è lungo, gli affari migliori si firmano a ridosso di settembre e proprio in quel mese, alle porte dell’autunno, Modric spegnerà 34 candeline sulla torta. Un bene per il Milan. Il pensiero stupendo di Maldini, Boban e Massara vola tre metri sopra il cielo, ma cede quota riaperti il volumoni aziendali. Grazie Elliott che ci riporti a terra! Alla voce “linee guida sul mercato” c’è una cifra al paragrafo “salari” che smonta tutto, piani, strategie, sogni. Non si va oltre i 2,5 milioni di euro netti a stagione. Non un euro di più. Solo per Gigio Donnarumma – sotto contratto – è consentito sbilanciarsi fino a 6 milioni. Modric a Madrid sfiora 13 valigioni all’anno. Pieni, netti.

Più papabile il nome di Memphis Depay. L’attaccante olandese del Lione vuole intraprendere una nuova avventura, magari all’estero. Costa 40 milioni, la stessa cifra che il Milan dovrebbe sborsare per acapparrarsi il cartellino di Modric, ma rispetto al croato Depay ha quasi dieci tacche in meno all’anagrafe (è un classe 1994). A proposito di segnali: qualche giorno fa il giocatore, appassionato di musica rap, ha lanciato sul suo account Instagram un nuovo singolo, “Fall Back”, tradotto “ricaderci”. La foto da lui scelta per la promozione ha sullo sfondo un jet privato, probabilmente in partenza, a chiarissime tinte rosse e nere. Un indizio non fa una prova, ma in questa fase calda di luglio il tifoso del Milan non chiede altro.

View this post on Instagram

“Fall Back” out this week! 🔊🎧🎵

A post shared by Memphis Depay (@memphisdepay) on

Copyright © Daily Milan 2019 | Testata giornalistica | Aut. Tribunale di Biella n° 575 del 31 luglio 2012 | Direttore Editoriale: Luca Rosia