Resta in contatto con Daily Milan

News

L’estate di Franck Kessié: sacrificabile prima, indispensabile poi

Avatar

Pubblicato

il

Ai piani alti di Via Aldo Rossi ci avranno anche pensato, ma l’idea è durata probabilmente mezza giornata o poco più. Giampaolo non ha mai avuto dubbi: la mediana del nuovo Milan non poteva privarsi di Franck Kessié.

Ingaggiato nell’estate 2017 in uscita dall’Atalanta, Franck Kessié è diventato in poco tempo un punto fermo del Milan di Rino Gattuso e oggi lo è per il nuovo team guidato da Marco Giampaolo. Nonostante il vociferare sul mercato e scenari che lo volevano lontano da Milanello, nei piani del nuovo tecnico la sua presenza in mediana è sempre stata fondamentale. Con gli innesti di Bennacer e Krunic e l’addio di Bakayoko, rientrato a Londra nelle fila del Chelsea, il Milan doveva assolutamente trattenere il suo numero 79, il centrocampista più fisico presente nell’organico.

Oggi Franck non si è allenato a Milanello coi compagni ma la sua assenza è giustificata: il colosso rossonero era impegnato questa sera con la nazionale della Costa d’Avorio di scena in Tunisia. Domani il rientro in Italia, il lavoro agli ordini del Mister concentrato sul posticipo di domenica sera a Verona: al Bentegodi contro l’Hellas potrebbe partire nell’undici titolare.

A campionato concluso, nel 2018, era risultato il giocatore dei rossoneri con più minutaggio. La scorsa stagione, alla sua seconda avventura con la maglia del Milan, è andato oltre i 3.600 minuti in campo, superando persino nella speciale graduatoria capitan Romagnoli e Gigio Donnarumma. Numeri che confermano ancora di più quanto sia sempre stato, negli ultimi anni, elemento centrale al percorso tecnico intrapreso dal Club.

Copyright © Daily Milan 2019 | Testata giornalistica | Aut. Tribunale di Biella n° 575 del 31 luglio 2012 | Direttore Editoriale: Luca Rosia