Resta in contatto con Daily Milan

Calciomercato

Milan, una scalata a…Pioli: gruppo più unito e spazio ai nuovi arrivati. Esperienza dal mercato di gennaio

Avatar

Pubblicato

il

Primi nomi accostati al Club: Juan Mata, Thomas Müller e Ivan Rakitić.

Servirà un miracolo sportivo o forse basterà la giusta dose di buonsenso a Mister Pioli per risollevare il Milan dalla crisi del primo mese e mezzo di campionato. Il nuovo tecnico rossonero ha già toccato con mano, da una settimana, l’atmosfera di Milanello e l’umore dei suoi ragazzi, ha agito sui primi ritocchi organizzativi e appuntato i principali obiettivi a breve termine. Intanto spazio a una condivisione più allargata, da vera squadra, dei momenti cosiddetti “extra campo”, banalmente – ma mica tanto – a partire dal pranzo in Club House, non più gestito a gruppetti ma con tutti, staff e giocatori, in un’unica tavolata. Fare gruppo, trovare ancora più amalgama anche all’esterno del rettangolo verde è passaggio fondamentale nel percorso di crescita di questo Milan giovane e proiettato al futuro.

Tanti i rebus ereditati dalla gestione Giampaolo: quello di ricollocare i nuovi arrivati all’interno dell’undici titolare è obiettivamente il più complesso. Il rischio è altissimo, senza barriere. Una vera e propria scalata. Rebic, frontman in Nazionale, è acquisto che merita più attenzione, così come Bennacer che in cabina di regia conta oggi più assenze che minuti effettivi. E poi, ancora, Krunic e Duarte, poco utilizzati dall’ex Samp ma che nei pochi ritagli in campo (e in allenamento) hanno mostrato segnali più che positivi. Dai piani alti di Casa Milan è arrivata una sorta di imposizione: ora tocca a Pioli l’arduo compito di trasformare in valore la campagna acquisti costruita in estate.

In attesa che quella di gennaio apra i battenti. Zvone Boban ha anticipato che qualche pedina dello scacchiere verrà mossa. Con intelligenza, dentro i paletti imposti dalla Proprietà e ancora prima dalla Uefa (il Milan non può prescindere dal Fair Play Finanziario), la dirigenza proverà a iniettare qualità e testa nel motore della Prima Squadra. I nomi delle possibili new entry iniziano già a circolare su stampa e social media: Juan Mata, 31enne spagnolo del Manchester United, potrebbe mettere la sua esperienza al servizio dei rossoneri, Thomas Müller del Bayern Monaco, classe 1989, è un profilo valutato interessante anche dall’Inter di Conte; e poi, ancora, Ivan Rakitić, croato, pupillo – pare – dello stesso Boban, suo connazionale, dopo cinque stagioni dato in partenza da Barcellona.

Il Milan studierà ogni eventuale passo in sinergia con Stefano Pioli, compresi quelli segnalati in uscita: fra tutti – indiscrezione di queste ore – quello di Hakan Calhanoglu direzione Galatasaray. Il Club turco ha bussato alla porta di Via Aldo Rossi e il Milan ha aperto praticamente al primo colpo. Prima del volo, la trattativa può quindi decollare.

Copyright © Daily Milan 2019 | Testata giornalistica | Aut. Tribunale di Biella n° 575 del 31 luglio 2012 | Direttore Editoriale: Luca Rosia