Resta in contatto con Daily Milan

Calciomercato

Non solo Ibra, a gennaio anche Demiral: il Milan studia il piano

Avatar

Pubblicato

il

Uno esce, uno entra. Il mantra tanto caro a Galliani torna di moda a Casa Milan. Il FPF non consente “follie”.

Non c’è solo Zlatan Ibrahimovic sulla lista della spesa (e dei desideri) di Casa Milan. La pratica legata al ritorno del campione svedese, in uscita dai Los Angeles Galaxy, tiene banco ai piani alti dell’headquarter rossonero ma non occupa l’intera giornata degli uomini mercato individuati dal Fondo Elliott. A gennaio il Milan punta a rinforzare anche il reparto difensivo. Il nome sul radar non è nuovo, novità arrivano invece dalla strategia individuata dal Club per sviluppare l’operazione.

Il nome è quello di Merih Demiral, 21 anni e un’esperienza in maglia Juventus che non riesce a decollare. Pioli lo vorrebbe a Milanello per rimpolpare il pacchetto di centrale e avere una valida alternativa a Romagnoli e Musacchio. Ma il mercato in entrata è inevitabilmente legato a quello in uscita. Soluzione non tanto strategica quanto obbligata, o meglio influenzata dall’accordo stipulato con la UEFA per il rientro nei parametri del Fair Play Finanziario. L’arrivo di Demiral può essere finanziato dalla cessione di Ricardo Rodriguez. Ecco il punto, la notizia.

Sotto la gestione Giampaolo-Pioli RR non è ancora riuscito a lasciare il segno, bloccato dalla crescita esplosiva di Theo Hernandez, il giocatore e il leader più in forma della prima fase della stagione milanista. L’uomo entrato nel cuore della tifoseria. Il feeling tra Rodriguez e il popolo di San Siro invece non è mai sbocciato. Ventisette anni, lo svizzero ha un buon mercato soprattutto in Germania.

Copyright © Daily Milan 2019 | Testata giornalistica | Aut. Tribunale di Biella n° 575 del 31 luglio 2012 | Direttore Editoriale: Luca Rosia