Resta in contatto con Daily Milan

News

Coppa Italia, Pioli sfida la Juventus: «Dimostriamo che non siamo da meno»

Avatar

Pubblicato

il

Il tecnico alla vigilia della semifinale di andata di Coppa Italia: «Dobbiamo essere concentrati su questi primi novanta minuti, lavorare tanto di squadra e offrire la prestazione migliore».

L’occasione migliore per rialzarsi subito. Stefano Pioli vuole lasciarsi alle spalle la brutta sconfitta con l’Inter e guardare solo la Juve, avversaria dei rossoneri domani sera a San Siro nell’andata delle semifinali di Coppa Italia. «La sconfitta nel derby – commenta l’allenatore alla vigilia – è stata pesante per come è arrivata e per tutte le situazioni che c’erano dentro alla gara. Ci ha fatto male perdere un derby così, giocare una partita subito molto importante contro un’avversaria come la Juve ci può sicuramente aiutare».

Ma da dove ripartire? Dal primo tempo con l’Inter? «Sarebbe troppo facile – dice –. Abbiamo dimostrato tante cose positive, che ci stiamo avvicinando al livello di squadre molto importanti e forti e questo ci deve dare fiducia e consapevolezza nei nostri mezzi. Ma in certe partite e a certi livelli non si deve mai mollare la presa. Da questa partita da cui siamo usciti con le ossa rotte dobbiamo imparare e rimettere in campo una prestazione ancora più continua e determinata per tutti i novantacinque minuti, già da domani sera. Ci sono situazioni in cui attenzione, intensità e comunicazione devono essere ai massimi livelli, ma sono esperienze che dobbiamo mettere nel nostro bagaglio per cercare di fare meglio. Abbiamo ancora tanti obiettivi e provare a raggiungere la finale di Coppa Italia sarebbe un risultato importante».

Nessun peso alle voci che lo vorrebbero lontano dal Milan a campionato concluso, soprattutto in caso di mancato raggiungimento del quarto posto. Il Club starebbe pensando infatti a Massimiliano Allegri per costruire un percorso che avrebbe inizio la prossima stagione, un ritorno gradito da gran parte dell’ambiente. Pioli non commenta: «Queste voci non mi interessano». Occhi solo sulla Juventus, per il tecnico «l’occasione migliore che ci potesse capitare, per dimostrare che anche noi non siamo da meno. È un momento in cui stiamo creando e segnando tanto, abbiamo le qualità per metterli in difficoltà».

A Torino in campionato il Milan fece una gara solida e, seppur sconfitto, uscì dall’Allianz Stadium con più convinzioni: «Rispetto ad allora – spiega Pioli – siamo cambiati molto sia come interpreti che come posizioni in campo. Aver giocato un’ottima partita e avere avuto le occasioni per andare in vantaggio ci deve dare la consapevolezza che tutte le partite vanno giocate e approcciate con determinazione, abbiamo delle qualità da mettere in campo. Quella di domani è solo la partita di andata, il ritorno sarà decisivo ma fare un risultato positivo nella prima sfida ci darebbe un vantaggio per cui dobbiamo essere concentrati su questi primi novanta minuti, lavorare tanto di squadra e offrire la prestazione migliore possibile dal punto di vista tecnico».

Copyright © Daily Milan 2019 | Testata giornalistica | Aut. Tribunale di Biella n° 575 del 31 luglio 2012 | Direttore Editoriale: Luca Rosia