Resta in contatto con Daily Milan

Reazioni

Pioli: «Le nostre responsabilità ci sono tutte, ma il rigore non c’era»

Avatar

Pubblicato

il

Le dichiarazioni dell’allenatore rossonero dopo il pareggio del Franchi di Firenze. Al vantaggio rossonero di Ante Rebic, risponde la viola con Pulgar, grazie al calcio di rigore procurato dal grande ex di serata, Patrick Cutrone.

Il commento dell’allenatore del Milan dopo il pareggio dell’Artemio Franchi di Firenze contro la Fiorentina: «Avevate la partita in mano dopo il vantaggio di Rebic e l’espulsione di Dalbert, cos’è successo dopo e come si spiega il crollo nel finale di partita? Le nostre responsabilità ci sono tutte perchè avevamo la gara in mano e perchè avevamo dimostrato di essere padroni del campo e del gioco. Poi dovevamo continuare a giocare con la compattezza e la determinazione avuta sino al settantesimo. Il rigore fischiato a Cutrone? Non c’era. Non ci sono dubbi. Non capisco come mai e perchè non si utilizzi la tecnologia al meglio, è un peccato. Dalla panchina si vedeva in maniera lampante Romagnoli prendere e colpire il pallone. Ero convinto che il direttore di gara andasse a rivedere tutto lo svolgersi dell’azione al Var e che potesse cancellare quest’errore. Ripeto peccato. Abbiamo le nostre responsabilità avendo interpretato il finale con superficialità, ma su errori del genere, non possiamo fare nulla. Li subiamo e basta».

Il tecnico rossonero continua dicendo: «Milan che tiene il possesso e palleggia bene con la parità numerica, poi paradossalmente avete concesso spazio e campo alla Fiorentina. Si, è mancato il possesso palla dopo il vantaggio. Siamo scomparsi nel momento chiave della partita. Abbiamo subito troppi contropiedi che non dovevamo concedere. Bisognava rispettare meglio gli equilibri e al contrario, abbiamo commesso degli errori derivati dalla troppa sicurezza. Dovevamo gestire il risultato e continuare a premere sull’acceleratore. Sicuramente ci sono delle situazioni che vanno curate, analizzate e migliorate. Il ritorno a Firenze? Emozionante. Questa città e questa gente mi regala sempre grandi emozioni. Sono preparato quando vengo qui. Firenze è un ambiante al quale sono molto legato».

Infine conclude: «Gazidis ha detto che lei è in pole position per la panchina rossonera per la prossima stagione. Cosa ne pensa? Io metto sempre tutto me stesso nel lavoro e so che non devo pensare al futuro e nemmeno i giocatori devono farlo perchè c’è ancora tantissimo lavoro da fare da qui alla fine del campionato. Proveremo a rifarci già nella prossima partita».

Commenta

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copyright © Daily Milan 2019 | Testata giornalistica | Aut. Tribunale di Biella n° 575 del 31 luglio 2012 | Direttore Editoriale: Luca Rosia