Resta in contatto con Daily Milan

Calciomercato

Futuro incerto: cosa succederà con Ibra, Donnarumma e Romagnoli

Avatar

Pubblicato

il

Il trio rossonero assistito da Mino Raiola è davanti a un bivio: rinnovo o addio? Nessun contatto in programma col Club. Oggi si studia la strategia.

Quanti dubbi da risolvere con l’arrivo dell’estate! Sul mercato il Milan non ha ancora tracciato una linea di sviluppo chiara e definita. Chi resta, chi parte ma soprattutto quali nuovi profili arriveranno? Che identità avrà la nuova squadra e da chi sarà guidata in panchina? La figura di Rangnick è coperta da un velo di mistero (voci lo danno prossimo all’accordo per raggiungere Milano a fine stagione, altre lontano dall’accettare la proposta di Gazidis), dentro questo indefinito polverone la posizione di Pioli invece è oggi più salda di quanto dicano i pronostici. Dalla scelta del nuovo tecnico dipenderà gran parte della campagna di rafforzamento del Milan 2020/2021.

Due i principali rebus da cui, una volta risolti, ripartire. Zlatan Ibrahimovic e Gigio Donnarumma continueranno a indossare la maglia rossonera? Il primo ha un patto di rinnovo col Club qualora la squadra dovesse raggiungere il quarto posto in campionato e la conseguenze qualificazione in Champions League, traguardo oggi a dir poco improbabile. Gigio, invece, è legato al diavolo da un contratto in scadenza il 30 giugno 2021 e pertanto o prolunga nei prossimi mesi o l’addio già in estate è soluzione inevitabile, quantomeno perché così il Milan eviterebbe di perderlo tra un anno a parametro zero. Il Milan e l’entourage del portiere di Castellammare di Stabia si parleranno al termine della stagione: gli uomini di Via Aldo Rossi vorrebbero il rinnovo con una spalmatura dell’ingaggio fino al 2024 e una riduzione dagli attuali 6 milioni di euro annui a 4 milioni di euro. Il tetto ingaggi del nuovo Milan sarà verosimilmente impostato alla soglia dei 2 milioni, raddoppiarlo per Donnarumma (giovane, forte, leader del futuro) sarebbe l’ultimo e unico sforzo autorizzato dal fondo Elliott.

 

C’è poi il nodo Romagnoli da sciogliere. Il capitano percepisce 3,5 milioni di euro a stagione e va in scadenza tra due anni. Anche nel suo caso il rinnovo non è quindi così scontato. Toccherà a Mino Raiola, agente di Ibra, di Gigio e di Alessio, trovare una soluzione insieme ai dirigenti del Club. Il rapporto tra le parti checché se ne dica è di reciproca stima e rispetto. Professionalmente e umanamente intatto. La base per lavorare serenamente a una tripla soluzione c’è. Anche se, ad oggi, con la nuova filosofia low cost imbastita dai rossoneri per l’avvio del nuovo ciclo societario, in tutta onestà appare impossibile da trovare.

Copyright © Daily Milan 2019 | Testata giornalistica | Aut. Tribunale di Biella n° 575 del 31 luglio 2012 | Direttore Editoriale: Luca Rosia