Resta in contatto con Daily Milan

News Milan

News Milan – Ibra saluta e rientra in Svezia. Theo: “Torna presto”

Avatar

Pubblicato

il

Il centravanti ha ottenuto il via libera dal Club: trascorrerà la prima settimana post infortunio in famiglia. Il 5 giugno nuovi esami a Milano.

Se ti chiami Zlatan Ibrahimovic puoi fare in pratica quello che vuoi. Come sfrecciare in Harley-Davidson in autostrada insieme a Calhanoglu cellulare in mano e riprendere tutto. I club tendenzialmente non gradiscono che i propri tesserati si divertano sulle due ruote, ma per Ibra un occhio il Milan l’ha sempre chiuso. Anche in situazioni decisamente più delicate.

Ibrahimovic Svezia: domenica al lago con Calha

Zlatan e Hakan sono molto amici («Nel primo giorno a Milanello si è subito avvicinato e mi ha salutato calorosamente», aveva raccontato l’ex Bayer) così domenica, nel giorno libero concesso alla squadra da Pioli, hanno deciso di godersi il sole e la splendida giornata sulle sponde del Lago di Como, in sella ai rispettivi bolidi. Ibra ha poi condiviso foto e video sui social martedì mattina, poche ore prima che venisse comunicato l’esito degli esami strumentali seguiti al ko in allenamento. I test per fortuna sua e del Milan hanno escluso lesioni al tendine d’Achille.

Il via libera del Milan e il saluto di Theo

IBRAHIMOVIC, SVEZIA E POI NUOVI ESAMI – Martedì pomeriggio Zlatan è tornato subito a lavorare a Milanello, in palestra, poi ha chiesto e ottenuto dalla Società l’autorizzazione a rientrare in Svezia dalla famiglia. Tra meno di dieci giorni, venerdì 5 giugno, tornerà quindi a Milano e si sottoporrà a un nuovo consulto medico che approfondirà le condizioni del muscolo soleo. Su twitter in queste ore è arrivato anche l’arrivederci del compagno di squadra Theo Hernandez: “Back soon Zlatan” (torna presto, ndr). Dal terzino francese un augurio a tutto tondo.

Commenta

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copyright © Daily Milan 2020 | Testata giornalistica | Aut. Tribunale di Biella n° 575 del 31 luglio 2012 | Direttore Editoriale: Luca Rosia