Resta in contatto con Daily Milan

Primo Piano

LIVE Inter-Milan 1-2: doppio Ibra in tre minuti, il Diavolo stende l’armata di Conte

Avatar

Pubblicato

il

Il racconto di Inter-Milan, derby della 4^ giornata del campionato di Serie A. Aggiornamenti in diretta da San Siro.

90’+5′ – Finisce qui! Il Milan vince il derby 2-1!
90’+3′ – Pericolo! Lukaku si inserisce in area nel tentativo di chiudere un triangolo con Lautaro Martinez e per un soffio non trova la sfera.
90′ – Cinque minuti di recupero.
90′ – Colpo di testa di Perisic che non trova la porta.
89′ – Conclusione potente di Ibra sopra la barriera.
87′ – Sostituzione per il Milan: fuori Kessié, dentro Tonali.
84′ – Ammonito anche Conte per proteste.
83′ – Sostituzione per l’Inter: fuori Vidal, dentro Sanchez.
83′ – Giallo per Hakimi, per proteste.
82′ – Colpo di testa di Ibra in area di rigore, tocca de Vrij, palla in angolo.
81′ – Theo Hernandez sfrutta un errore di D’Ambrosio e parte sulla fascia come un treno. Sbaglia però il cross nel tentativo di servire Ibra. La stanchezza si fa sentire.
80′ – Spiovente in area per il Milan, svetta di testa Kjaer e indirizza la sfera verso lo specchio. Handanovic però non si fa sorprendere.
78′ – Traversone di Hakimi, è una telefonata a Donnarumma.
74′ – Quindici minuti al novantesimo. Cresce il nervosismo in campo, così come la stanchezza.
73′ – Donnarumma atterra Lukaku in area di rigore. L’arbitro fischia il calcio di rigore ma poi si confronta con il VAR: è fuorigioco.
72′ – Occasione per il Milan! Mamma mia Krunic cosa si è mangiato! Un gol già fatto a due passi da Handanovic. Rade spara alto sopra la traversa
71′ – Kessié vince un contrasto con Lukaku, arpiona il pallone e dà il via a una nuova azione rossonera. Monumentale.
69′ – Anche Vidal si becca il cartellino giallo per un intervento falloso su Theo Hernandez.
69′ – Galoppata di Lukaku che si accentra e prova il tiro. C’è Kjaer!
68′ – Cambio per l’Inter: fuori Brozovic, al suo posto Eriksen.
66′ – Ammonito Pioli per proteste.
65′ – Un passaggio corto di Calabria diventa un assist per Barella. Bravo Donnarumma a capire la situazione e uscire dai pali.
64′ – Ammonito Brozovic, falloso su Theo Hernandez.
63′ – Ancora un calcio d’angolo per l’Inter. Ibra domina anche in difesa.
62′ – Sostituzione per il Milan: escono Leao e Saelemaekers, entrano Krunic e Castillejo.
61′ – Conclusione di Barella che sbatte su Kjaer e finisce in angolo.
60′ – Giallo per Ibrahimovic, falloso su de Vrij.
59′ – Occasione per l’Inter: Vidal pesca Hakimi sul filo del fuorigioco, incornata dell’ex Dortmund che sfiora il palo alla destra di Donnarumma.
58′ – Bella giocata di Leao che lascia sul posto D’Ambrosio e poi serve Saelemaekers. Alexis però sbaglia l’appoggio per Ibrahimovic. Peccato.
56′ – Leao scappa sulla fascia campo aperto, poi mette nel mirino il palo alla destra di Handanovic ma la sua conclusione si perde sul fondo.
55′ – Lukaku, sponda per Lautaro… Kessié è un muro. Milan nella propria metà campo.
53′ – Insiste l’Inter con un traversone di Hakimi. I nerazzurri vanno a caccia del gol del pareggio. Romagnoli intercetta la sfera.
50′ – Punizione per l’Inter verso l’area, libera la retroguardia rossonera con Calabria.
48′ – Conclusione da fuori di Lautaro Martinez, palla alta sopra la traversa.
Ore 19.05 – Inizia il secondo tempo.

Ore 18.50 – Termina il primo tempo del derby: Milan avanti 2-1.
45’+2′ – Brividi! Kjaer perde Lukaku, che di testa cerca il palo alla sinistra di Donnarumma. Palla fuori.
45’+1′ – Ammonito Kessié per fallo su Barella.
45′ – Due minuti di recupero.
45′ – Calhanoglu lascia sul posto Brozovic e serve al centro, Theo Hernandez non trova la conclusione.
44′ – Conclusione a giro di Lautaro, Donnarumma fa sua la sfera.
39′ – Lancio di Kolarov, pallone nelle braccia di Donnarumma.
35′ – Ripartenza per il Milan: Calhanoglu pesca Ibrahimovic in area.
34′ – Lukaku cerca Perisic sul palo lontano, ma l’azione si perde sul fondo. Cresce l’Inter.
33′ – Insite l’Inter con una conclusione centrale di Barella: Donnarumma questa volta non sbaglia.
32′ – Inter pericolosissima in contropiede: cross di Hakimi per Lautaro Martinez, colpo di testa verso la porta… Kjaer salva di testa sulla linea.
31′ – Punizione per il Milan, è un corner corto. Calhanoglu centra Hakimi e la palla finisce in angolo.
29′ GOL DELL’INTER. Lukaku. Accorcia l’Inter con un cross dal fondo di Perisic. Donnarumma esce a vuoto nel tentativo di anticipare la parata sul primo palo e per Lukaku è tutto semplice.
27′ – Scontro Barella-Bennacer, Ismael rimane a terra colpito al volto.
25′ – Sinistro di Theo Hernandez dalla distanza, deviato da Vidal in angolo.
22′ – Giallo per Kjaer, falloso su Lautaro Martinez.
21′ – Punizione per l’Inter da fuori, battuta da Kolarov che cerca D’Ambrosio torre per Lukaku. Non riesce lo schema ai nerazzurri di Conte.
19′ – Con tre passaggi il Milan è in area di rigore. Ibra vede Leao, lo serve ma Rafa non arriva sulla sfera. Altra occasione per i rossoneri.
18′ – Destro di Lukaku sul primo palo. Donnarumma para a terra senza difficoltà.
16′ GOOOOOOOOOOOL DEL MILAN!!!! Ibrahimovic! Ancora lui! Contropiede del Milan, palla a Leao che lascia sul posto D’Ambrosio e serve un rigore a Ibra, solo davanti ad Handanovic. 2-0! Mamma che inizio!
16′ – Insiste l’Inter con Perisic. Squadre lunghe.
15′ – Perisic duella con Calabria, poi cerca un tocco per Vidal ma sulla sua strada trova Saelemaekers.
12′ GOOOOOOOOL DEL MILAN!!!!!! Zlatan Ibrahimovic! Handanovic para a terra ma poi non trattiene la sfera e Zlatan insacca di sinistro dall’area piccola.
11′ RIGORE PER IL MILAN! Fallo da dietro di Kolarov su Ibrahimovic.
10′ – Attacca l’Inter… Traversone per Lukaku, Bennacer allontana.
8′ – Ibra serve di tacco Calhanoglu in area. Doppio tacco anche per Hakan, poi l’Inter si salva in corner.
4′ – Scontro tra Lukaku e Theo Hernandez. Gioco fermo.
2′ – Hakimi supera Hernandez e la piazza al centro. Donnarumma allontana.
Ore 18.00 – Partiti!

Ore 17.53 – Tutto pronto a San Siro! Manca poco al fischio d’inizio di Inter-Milan!

Ore 17.40 – Il Direttore Tecnico Paolo Maldini ha parlato ai microfoni di Sky Sport: «Sarà impossibile rimanere imbattuti tutto l’anno, abbiamo però già dimostrato di saper vincere contro squadre superiori a noi. Abbiamo avuto coraggio, a volte se hai coraggio anche la fortuna ti aiuta. L’Inter ha la rosa più completa del campionato, è la favorita, ha un anno di esperienza in più, è solida e forte. Il rinnovo di Donnarumma? Se ne parlerà, non è l’unico in questa situazione. Abbiamo anche Calhanoglu e Ibrahimovic. Per ora la testa è sul campionato e sulla coppa. Il Milan ci deve provare, deve provare a tenere questi giocatori e vedremo se ci riusciremo. I perché di questa rinascita? È successo che abbiamo dato un po’ di stabilità al lavoro fatto, i giovani sono cresciuti e sono stati aiutati dai giocatori più esperti; l’allenatore è lo stesso… Non pensiamo di essere la squadra più forte del campionato ma di sicuro siamo squadra. Il gap con l’Inter? Rispetto all’anno di Gattuso il gap è aumentato nel punteggio, ma ci sentiamo più vicini alle big. È una convinzione che abbiamo, supportata dalle ottime partite degli ultimi cinque mesi».

LE FORMAZIONI UFFICIALI
Leao in campo, Castillejo in panchina. Novità di formazione per Mister Pioli rispetto alle indicazioni della vigilia. Ecco i ventidue in campo alle ore 18.00.
Inter (3-4-1-2):  Handanović; D’Ambrosio, de Vrij, Kolarov; Hakimi, Vidal, Brozović, Perisić; Barella; Lukaku, Martinez.
A disposizione: Padelli, Stanković; Darmian, Ranocchia; Eriksen; Pinamonti, Sanchez, Moretti, Vezzoni, Squizzato, Satriano.
Allenatore: Conte.
Milan (4-2-3-1): G. Donnarumma; Calabria, Kjær, Romagnoli, Hernández; Bennacer, Kessie; Saelemaekers, Çalhanoğlu, Leão; Ibrahimović.
A disposizione: Tătărușanu, A. Donnarumma; Conti, Dalot, Kalulu; Castillejo, Díaz, Hauge, Tonali; Colombo, Maldini.
Allenatore: Pioli.

Ore 16.56 – Ismael Bennacer ha parlato ai microfoni di Sky Sport: «È un derby, una grande partita per entrambi. Come tutte le partite dobbiamo vincere. Dobbiamo provare a non prendere gol come stiamo facendo. Ibra? È in forma, è sempre lo stesso come lo conosciamo».

Ore 16.50 РLe squadre sono arrivate a San Siro. Il pullman del Milan ̬ stato scortato da migliaia di tifosi rossonero in motorino.

LE ULTIME IN CASA MILAN
I ragazzi, Pioli e tutto il gruppo squadra alloggia da ieri sera in un noto hotel in Città. È prassi in casa Milan: si va in ritiro ogni volta che, l’indomani, si torna a giocare sul verde di San Siro. Pioli sembra aver sciolto gli ultimi dubbi di formazione: in vantaggio Castillejo su Leao nei tre sulla trequarti alle spalle di Zlatan Ibrahimovic, rientrato nell’organico dopo il contagio e la quarantena. Insieme a Samu giocheranno Hakan Calhanoglu, da dieci puro, e Alexis Saelemaekers, sulla sinistra. Torna titolare Alessio Romagnoli in difesa al posto di Gabbia (in isolamento, così come Leo Duarte), mentre parte dalla panchina Sandro Tonali, al centro di un altro intenso derby tra rossoneri e nerazzurri – sfida accesa sul mercato – durante il periodo estivo.

FOCUS GIOCATORI
Tra i giocatori attualmente in attività in Serie A, Zlatan Ibrahimovic è quello che conta più gol nel Derby di Milano in Serie A: sei (quattro con il Milan e due con l’Inter). Solo sette giocatori hanno fatto meglio dello svedese nella storia di questa sfida, con il record appartenente a Giuseppe Meazza (12 marcature). Ibra ha preso parte a cinque gol in quattro derby di Serie A disputati con la maglia del Milan (quattro reti e un assist), tutti con l’Inter squadra di casa; lo svedese ha tuttavia perso tre di queste quattro sfide contro i nerazzurri. Zlatan ha giocato tre stagioni con la maglia dell’Inter, collezionando 88 presenze e 57 reti in Serie A: quella nerazzurra è la maglia con cui ha trovato più reti nella competizione (tre in più che con il Milan). Il Milan conta due giocatori con una doppietta dopo le prime tre gare stagionali di Serie A (Ibrahimovic contro il Bologna e Rafael Leão contro lo Spezia) per la prima volta dal 1972/73 (Prati, Rivera e Bigon). Con la doppietta nell’ultimo turno contro lo Spezia, Leão è arrivato a quota otto reti in Serie A, a meno uno dall’ex interista Luis Figo nella classifica dei marcatori portoghesi nella competizione. Nelle ultime 12 partite con il Milan in tutte le competizioni, Hakan Calhanoglu ha preso parte a 17 marcature, grazie a otto reti e nove assist; aveva messo lo zampino in altrettanti gol nelle precedenti 56 gare con i rossoneri. La prossima sarà la 200^ presenza in Serie A per Alessio Romagnoli: 156 di queste partite le ha giocate con la maglia del Milan dal suo arrivo nel club nel 2015; per lui un gol contro l’Inter in campionato, nel pareggio per 2-2 dell’aprile 2017. Theo Hernández è il difensore più giovane ad aver segnato almeno sette gol a partire dalla scorsa stagione nei top-5 campionati europei. Il terzino del Milan ha fatto il suo esordio in Serie A proprio in un derby, nel settembre 2019.

STATO DI FORMA
L’Inter ha ottenuto sette punti nelle prime tre partite di questo campionato (2V, 1N): in cinque delle ultime sette stagioni di Serie A, i nerazzurri sono rimasti imbattuti nelle prime quattro gare. La squadra di Conte è rimasta imbattuta nelle prime tre partite di questo campionato: il tecnico leccese non ha mai trovato la sconfitta nelle prime quattro partite stagionali di Serie A. Il Milan ha segnato in tutte le ultime 23 partite di campionato e non ha subito reti nelle ultime quattro: in quanto a gol realizzati non fa meglio dal 1973, per la porta inviolata dal 2006. La squadra di Pioli è imbattuta da 19 partite in tutte le competizioni (14V, 5N), record per i rossoneri dal marzo 1996, quando arrivò a 27. Il Milan ha ottenuto tre successi nelle prime tre partite di questa Serie A e non vince tutte le prime quattro gare stagionali nella competizione dal 1995/96, nella gestione Fabio Capello.

LA SQUADRA ARBITRALE
Il derby sarà diretto dal Sig. Maurizio Mariani della sezione di Aprilia. Assistenti Costanzo e Bindoni, quarto Uomo Maresca, VAR e AVAR Irrati e Carbone. 93^ direzione di gara per Maurizio Mariani in Serie A, seconda stagionale. Per la prima volta in carriera in Serie A dirigerà il Derby di Milano. L’Inter ha vinto tre delle sei gare dirette da Mariani in Serie A (1N, 2P). Dall’altra parte il Milan è rimasto imbattuto in sette dei nove match diretti dal fischietto laziale in Serie A (5V, 2N).

SCONTRI DIRETTI
Derby della Madonnina numero 173 in Serie A: conduce l’Inter per 66 successi contro i 51 del Milan (55 pareggi completano il quadro). Le gare tra Inter e Milan hanno prodotto un totale di 463 reti: solo due sfide in Serie A hanno visto più marcature del Derby di Milano (tra Inter e Roma, tra Inter e Fiorentina). L’Inter ha vinto tutte le ultime quattro partite di Serie A contro il Milan: i nerazzurri hanno avuto una striscia di successi più lunga nel derby solamente tra il 1979 e il 1983 (cinque sfide). L’Inter è la squadra contro cui il Milan ha subito più gol nella sua storia in Serie A (242), inoltre contro nessun’altra formazione i rossoneri hanno perso più gare che contro i nerazzurri (66). Nel XXI secolo, la sconfitta con più gol di scarto subita dall’Inter in Serie A è stata proprio contro il Milan, nel derby del maggio 2001, con i nerazzurri come squadra ospitante e Marco Tardelli in panchina: 0-6 il finale. L’Inter ha ottenuto il successo in tutti gli ultimi quattro derby di Serie A disputati in ottobre, segnando 2.3 reti di media a incontro nel parziale. L’ultimo Derby di Milano vinto dal Milan in Serie A nel girone d’andata risale al 14 novembre 2010, vittoria per 1-0 grazie al gol al 5° minuto di Zlatan Ibrahimovic. L’ultima occasione in cui l’Inter ha vinto una partita di Serie A dopo essere stata sotto di due reti è stata proprio contro il Milan lo scorso febbraio (da 0-2 a 4-2). Questo sarà l’87° Derby di Milano in casa dell’Inter in Serie A: 33 successi nerazzurri, 23 quelli rossoneri – 30 pareggi completano il bilancio. L’Inter è imbattuta da nove partite interne di Serie A contro il Milan (6V, 3N): il record di gare consecutive senza sconfitta in casa contro i rossoneri per i nerazzurri è di 10, cioè le prime 10 della competizione (negli anni ‘30).

Buon pomeriggio amici di Daily Milan! L’ora della verità è arrivata: Milano incorona i suoi nuovi re. Inter e Milan, è il giorno del derby, l’attesa sta per terminare. San Siro sarà pressoché deserto: le restrizioni anti Covid impongono la massima allerta anche nel mondo dello sport, così questa sera (fischio d’inizio alle ore 18.00) il Meazza ospiterà soltanto mille fortunati tifosi invitati dal Club nerazzurro. L’Inter formalmente gioca in casa, ma mai come oggi il derby sembrerà disputarsi su campo neutro. Non manca molto all’annuncio delle formazioni ufficiali.

Commenta

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copyright © Daily Milan 2020 | Testata giornalistica | Aut. Tribunale di Biella n° 575 del 31 luglio 2012 | Direttore Editoriale: Luca Rosia