Resta in contatto con Daily Milan

News

Paquetà, la valigia è pronta: Firenze e Lisbona le possibili destinazioni

Avatar

Pubblicato

il

Da “nuovo Kakà” a mistero irrisolto, la parabola di Lucas Paquetà al Milan – in picchiata – è prossima ai titoli di coda.

Le strade di Lucas Paquetà e del Milan sono destinate a separarsi. Una scintilla non è mai scoccata, nemmeno timidamente. I numeri del brasiliano in maglia rossonera sono eloquenti: 17 partite, 1 gol e 2 assist nei suoi primi mesi in Italia, 19 presenze e un solo passaggio vincente servito ai compagni dall’inizio della nuova stagione al blocco causato dalla pandemia. Era arrivato a Milano in uscita dal Flamengo il 4 gennaio 2019 per 35 milioni di euro più bonus, oggi ne vale cinque in meno. Forse anche di più.

Paquetà lascia il Milan: la visione e la realtà

Qualcuno, analizzando la sua scheda tecnica, ci aveva intravisto caratteristiche alla Ricardo Kakà, tanto che la convinzione dei sognatori di Casa Milan era di essere riusciti finalmente a scovare l’erede dell’ex Pallone d’Oro. Ma il parallelismo tra i due stuzzicava solo l’immaginazione. Senza voler oltrepassare confini prettamente statistici, basterebbe ricordarsi che Ricky al suo primo anno in rossonero collezionò 10 reti e 6 assist solo in campionato (era la stagione 2003/2004 e il Milan di Carlo Ancelotti si preparava a vincere il 17° scudetto della sua storia). Prestazioni alla Kakà non si sono più riviste sul verde di San Siro.

Paquetà lascia il Milan: passo avanti della Fiorentina

Durante una recente Q&A in diretta Instagram sui canali ufficiali del Club, Lucas ha confidato di voler restare a lungo in rossonero: «Il Milan per me significa casa, la mia nuova casa. Spero di essere felice a lungo qui, per questo darò il meglio per vincere con questo club leggendario». Parole, però, che sono risuonate “di circostanza” fin da subito. La volontà di Lucas è giocare, è ritagliarsi un ruolo da protagonista in campo per tornarci anche in Nazionale, e se non sarà nel nuovo Milan di Ralf Rangnick sarà altrove. Le richieste per lui di certo non mancano. C’è la Fiorentina, alla finestra da tempo alla ricerca di un nuovo numero dieci da regalare la prossima stagione al popolo del “Franchi” (i viola vorrebbero puntare – secondo fonti – su un prestito biennale “alla Cutrone”), ma qualche sondaggio è arrivato anche dall’estero.

Paquetà lascia il Milan: c’è anche il Benfica di Rui Costa

Il più concreto dal Portogallo. Lucas Paquetà piace al Benfica. Il Milan pare più indirizzato a una cessione oltre confine, non così convinto infatti a un trasferimento verso una diretta concorrente in Serie A. La pista portoghese è percorribile – almeno sembra – anche perché Manuel Rui Costa, ex Milan e oggi direttore sportivo delle Aquile di Lisbona, potrebbe inserire nell’accordo il cartellino di Florentino Luis, centrocampista classe 1999 che pare piaccia ai vertici rossoneri (o meglio, rappresenta l’identikit del giocatore che può piacere in Casa Milan). L’accordo, quindi, potrebbe suggellarsi sulla base di uno scambio. In ogni caso, sarà difficile per il Milan rientrare dall’investimento fatto un anno e mezzo fa quando prelevò Paquetà dal Flamengo per 35 milioni. Oltretutto, il Benfica valuta il cartellino di Florentino 15 milioni in più della quotazione del brasiliano.

Copyright © Daily Milan 2020 | Testata giornalistica | Aut. Tribunale di Biella n° 575 del 31 luglio 2012 | Direttore Editoriale: Luca Rosia