Resta in contatto con Daily Milan

Milanello

Pioli: «Il vero leader del mio Milan è il gruppo». 20 i convocati per il Rio Ave

Avatar

Pubblicato

il

Il tecnico parla alla vigilia della sfida europea contro il Rio Ave (domani, ore 21.00, diretta tv su DAZN).

Il bivio è già di quelli che segnano, ma per Stefano Pioli ormai è abitudine, per mesi stretto tra un passato a tratti discontinuo e un futuro imprevedibile, annebbiato – prima del rinnovo – dalla presenza scomoda di Ralf Rangnick. Non c’è timore sul volto del tecnico rossonero, nessuno spiraglio di preoccupazione nell’incontro con i media alla vigilia della sfida del Playoff di Europa League in Portogallo, ospiti del Rio Ave. È concentrato Pioli sull’obiettivo finale, l’unico traguardo possibile: «Conteranno l’approccio e la mentalità» ha spiegato davanti alle telecamere prima di lasciare Carnago direzione Malpensa. Partiranno alle ore 16 i venti rossoneri convocati per la sfida di domani.

«Questa deve essere un’occasione di crescita per la squadra, dovremo dimostrare le nostre qualità di fronte a un avversario non semplice». Il Rio Ave ha superato il Besiktas nel terzo turno preliminare: «È una squadra tecnica, servirà una gara di livello. Proveremo a essere aggressivi per togliere loro il fraseggio, ma servirà allo stesso tempo essere lucidi per capire quando si dovrà essere attendisti. Loro vogliono comandare il match con il possesso palla. Dovremo evitare questo, essere aggressivi e farlo con lucidità. Il Rio Ave è più forte delle nostre precedenti avversarie». Pioli tiene altissima la guardia.

Questo Milan, quello visto a Crotone e prima ancora in casa contro Bologna e Bodo Glimt, può e deve rientrare dalla trasferta portoghese con un successo e il pass per la fase a gironi di Europa League (venerdì il sorteggio): «Il nome Milan porta sempre delle responsabilità in più. Questo è il nostro primo obiettivo stagionale. Domani si chiude la prima fase e noi vogliamo passare il turno per aver un cammino più lungo in Europa».

Sarà un Milan ancora senza Ibra, in quarantena dopo la positività al Covid-19: «Zlatan è dentro la squadra in tutto e per tutto – ha detto Pioli –, ma qui il leader sta diventando il gruppo, la voglia di stare insieme e di essere soddisfatti e felici delle proprie prestazioni. La cosa più importante è sempre il gruppo». Domani in campo si rivedrà Rafael Leao dopo i pochi minuti di domenica a Crotone: «Sono felice della sua disponibilità, ma si sta allenando da poco con noi. Deve migliorare la condizione, domani potrà fare uno spezzone». Dal primo minuto spazio a Lorenzo Colombo.

Copyright © Daily Milan 2020 | Testata giornalistica | Aut. Tribunale di Biella n° 575 del 31 luglio 2012 | Direttore Editoriale: Luca Rosia