Resta in contatto con Daily Milan

Milanello

Pioli, la Lazio nel mirino: «Serviranno lucidità e concretezza»

Avatar

Pubblicato

il

Le dichiarazioni di Stefano Pioli alla vigilia di Lazio-Milan, 30° turno del campionato di Serie A.

Dopo il 2-2 di Ferrara il Milan ritrova la Lazio, prima avversaria di un trittico di fuoco. Stefano Pioli riparte dalle tante occasioni create al “Paolo Mazza”, ben 39 conclusioni: «Da un po’ di tempo a questa parte i numeri sono favorevoli – dice in conferenza stampa a Milanello ai microfoni di Milan TV e Sky Sport . Con la Spal ne abbiamo avute tantissime ma dovevamo segnare più gol. Ora ci aspettano partite più complicate (Lazio, Juventus e Napoli, ndr), sarà più difficile creare occasioni da gol. Dovremo quindi avere maggior cinismo e concretezza».

Dopo una sola rete subita in due turni, a Ferrara il Milan ne ha incassate due, entrambe nel primo tempo. Non capitava da Milan-Genoa, ultimo turno di campionato prima del lockdown: «Se lavoriamo bene davanti favoriamo anche i difensori – spiega Pioli –. Kjaer? Con Romagnoli forma una coppia intelligente che sa leggere le situazioni. Comunicano bene».

Con le cosiddette “piccole” la squadra fatica: «Forse perché si parla spesso di partite facili – commenta Pioli –, ma in campionato non esistono. Non esistono avversari che si spostano, ogni partita va giocata al meglio delle proprie possibilità e con convinzione. Così dobbiamo fare fino a fine campionato. Sarà un mini torneo di nove partite e ognuna varrà tanto. Dobbiamo avere grande fiducia nei nostri mezzi».

La Lazio domani sera (ore 21.45) non potrà contare sugli squalificati Immobile e Caicedo, ma Pioli non si fida comunque della formazione di Simone Inzaghi: «È completa, è forte tatticamente e mentalmente, come testimoniamo le due rimonte con Fiorentina e Torino. E poi ci sarà Correa. Nell’ultima partita è stato il migliore ad attaccare la profondità. Servirà lucidità, dobbiamo affrontarla con molta precisione anche per le posizioni che loro avranno in campo».

Non ci sono altri obiettivi all’orizzonte se non «fare bene domani sera». Pioli non vuole pensare ad altro: «Avremo pochi giorni per recuperare, il pensiero è fare il meglio possibile una sfida alla volta. La classifica è corta anche dietro di noi, dobbiamo recuperare più energie possibili».

Ibra ci sarà ma non partirà probabilmente titolare: «Non so quanti minuti può avere nelle gambe, la sua condizione può crescere. Ieri ha fatto un buon allenamento dopo la mezz’ora di Ferrara, ma la condizione la trovi solo giocando».

Da qui ad agosto si gioca ogni tre giorni, il turnover sarà obbligato: «La squadra è consapevole della difficoltà e del momento e domani sarà pronta. Rispetto all’andata siamo diversi, abbiamo costruito il nostro modo di stare in campo e abbiamo cambiato alcune posizioni dei singoli. A Roma dovremo essere molto compatti, lucidi e leggere bene le situazioni della partita. Castillejo infortunato? Avere qualche difficoltà in questo periodo è normale. Per la formazione di domani sarà importante l’allenamento di oggi».

Segnali positivi a Ferrara sono arrivati da Rafa Leao e Lucas Paquetà: «Ogni partita deve essere per tutti una grande occasione. Leao sta facendo bene, ha buone qualità e buone caratteristiche. Preferisce giocare un po’ fuori dall’area, più aperto. Vedremo se domani giocherà. Tutte le scelte per le prossime partite non saranno condizionate da quelle precedenti, ma dal fatto che avremo bisogno di schierare sempre una squadra mentalmente fresca».

Pioli domani ritrova la sua Lazio: «Ricordo da allenatore una grandissima soddisfazione. Nel mio primo anno era una Lazio speciale., giocavamo un calcio bellissimo, spettacolare, dopo venti minuti eravamo già sul 2-0 o sul 3-0. Si era creato un bel ambiente, fatto di entusiasmo e passione. Resta il rimpianto della finale di Coppa Italia persa con la Juve e la delusione del secondo anno. Poteva andare diversamente».

Commenta

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copyright © Daily Milan 2020 | Testata giornalistica | Aut. Tribunale di Biella n° 575 del 31 luglio 2012 | Direttore Editoriale: Luca Rosia