Resta in contatto con Daily Milan

Milanello

Tonali: «Ho scelto io il Milan, saprò gestire la pressione»

Avatar

Pubblicato

il

Il nuovo centrocampista rossonero presentato in conferenza stampa: «Il clima nello spogliatoio è sereno, ma non possiamo parlare adesso di Champions. E’ un obiettivo, ma ora dobbiamo pensare alle prossime partite».

C’era una volta Sandro, un bambino con il sogno di diventare un calciatore. Un campione del Milan. Inizia così la splendida favola calcistica di Sandro Tonali, oggi presentato a media e tifosi a Milanello e sui canali digital rossoneri: «La mia passione per questa squadra parte da molto lontano – ha raccontato –, dalla mia città e da mio padre che me l’ha trasmessa. Sin da piccolo sono milanista».

Dal Brescia al Milan il passo è importante: «Il mister mi ha spiegato nei dettagli cosa dovremo affrontare e mi farò trovare pronto nel momento del bisogno. Mi sento pronto a gestire la pressione, ne ho parlato coi miei genitori e sono convinto che come sono riuscito a respingere gli elogi quando erano pochi, posso farlo anche quando aumentano. Devo pensare solo al campo».

Durante l’estate ha sempre e solo pensato al Milan: «Volevo indossare questa maglia da molto tempo. Con Cellino ho avuto un ottimo rapporto, mi ha sempre capito molto e mi ha detto di scegliere dove avrei voluto giocare. Ho chiesto io al presidente di accettare l’offerta del Milan e mi è venuto incontro. Quando ho saputo che la società si era mossa seriamente per me ho chiuso le porte a tutte le altre possibili trattative, di cui comunque si è occupato il mio procuratore. Volevo solo venire qui ed è fantastico lavorare con Maldini».

Il nuovo Milan di Stefano Pioli intanto sta prendendo forma: «C’è tanta voglia di vincere trasmessa da chi come Ibra ha tanto da insegnare e chi come è giovane e vuole dimostrare sul campo quello che sappiamo fare». Si parte giovedì in Europa League contro gli irlandesi del Shamrock Rovers: «Siamo già pronti e abbiamo visto in amichevole. Lo spirito è quello giusto e anche se la partita ufficiale sarà diversa, siamo pronti per spaccare il mondo». Probabilmente giovedì Tonali non scenderà in campo, almeno non nell’undici titolare: «Sono fermo da molto e sto lavorando molto per recuperare fisicamente e mentalmente. Sono vicino a essere al meglio, manca davvero poco».

Pioli si affiderà al 4-2-3-1, sistema di gioco che la scorsa stagione ha fatto le fortune dei rossoneri, poi strada facendo si vedrà: «Il modulo non è importante, conta saper stare in campo in base a come chiede il tecnico. In campo si entra per dare tutto a prescindere dal modulo. Penso di potermi adattare bene sulla mediana perché la prima stagione a Brescia giocai così. Giocando a tre in mezzo magari tocchi più palloni, ma ricordo i movimenti quando si gioca in due che sono legati al compagno di reparto». Sandro indosserà la maglia numero 8, quella che fu di Rino Gattuso: «Innanzitutto era libera e poi il fatto che fosse quella indossata dal mio idolo mi ha fatto scegliere quel numero che ha vari significati nella mia vita».

In spogliatoio ha già incontrato Zlatan Ibrahimovic: «È un effetto strano, è una cosa che mi ha colpito perché lo ammiravo anche da tifoso. Saper di giocare con lui è una cosa bellissima, è un idolo e sa caricarsi la squadra sulle spalle. E’ da ammirare e da prendere esempio». Il suo Milan dovrà lottare per tornare in Champions League: «Dobbiamo lavorare bene in allenamento, è lì la chiave del successo. Negli ultimi mesi è stato molto difficile allenarsi con quello che è successo, ora dovremo riuscire a fare meglio. Pensiamo partita dopo partita per il nostro obiettivo. Tra le partite che vorrei rigiocare ci sono sicuramente le finali di Champions vinte contro Liverpool e Juventus. Il clima nello spogliatoio è sereno, ma non possiamo parlare adesso di Champions. E’ un obiettivo, ma ora dobbiamo pensare alle prossime partite».

Per concludere un messaggio rivolto ai tifosi rossoneri: «Non dobbiamo guardare a cosa potremmo fare tra otto mesi, pensiamo una partita alla volta e lavorando costruiremo il nostro fortino».

Copyright © Daily Milan 2020 | Testata giornalistica | Aut. Tribunale di Biella n° 575 del 31 luglio 2012 | Direttore Editoriale: Luca Rosia