Resta in contatto con Daily Milan

Domani il sorteggio del calendario della Serie A 2017/’18. Il Milan esordirà in trasferta con il pericolo Juve

Sta per tornare la Serie A, si scaldano i motori. Domani, negli studi televisivi di Sky a Milano, alle ore 19 verrà sorteggiato il calendario del prossimo campionato. Oggi si sono avute le indicazioni sui criteri che andranno ad incidere sugli abbinamenti fatti dal “cervellone”. Per quanto riguarda l’alternanza dei match casalinghi e non, nelle ultime 4 giornate sarà perfetta, tra gare in casa e trasferta. Per ogni girone, non vi potranno essere più di due coppie di incontri consecutivi in trasferta e/o in casa, qualora vi siano due coppie di incontri consecutivi, una sarà casalinga e l’altra in trasferta. Per le seguenti coppie di squadre: Milan-Inter, Lazio-Roma, Juventus-Torino, Genoa-Sampdoria, Bologna-Spal e Chievo Verona-Hellas Verona è prevista alternanza assoluta degli impegni. Nelle città dove le squadre condividono lo stesso stadio: Milano, Roma, Verona e Genova, l’ordine d’esordio casalingo verrà invertito rispetto a quello della scorsa stagione. Il Milan dunque inizierà in trasferta, l’Inter di conseguenza in casa. Per quanto riguarda l’ultima giornata, chi lo scorso anno è stato protagonista in trasferta, quest’anno chiuderà il campionato tra le mura amiche.

LE SQUADRE IMPEGNATE IN EUROPA – Tutte le società che disputeranno i preliminari di Champions ed Europa League, non si potranno incontrare alla prima giornata di campionato, così come le squadre che faranno la Champions, non incontreranno quelle che fanno l’Europa League nelle giornate precedenti o a seguire un turno di coppa: 6ª, 9ª, 12ª e 16ª giornata.

LE CERTEZZE – Alla prima giornata non vi potranno essere derby, ma potrebbero registrarsi big-match. La Juve che può giocare sia in casa che in trasferta potrebbe vedersi opposta al Milan (inizierà il torneo in trasferta) o all’Inter (che partirà in casa), così come alla Roma. I bianconeri non potranno invece affrontare Udinese, Fiorentina e Torino.

Commenta

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.