Resta in contatto con Daily Milan

Analisi

Calhanoglu e Donnarumma, ciao Milan

Avatar

Pubblicato

il

Gianluigi Donnarumma e Hakan Calhanoglu non hanno rinnovato il loro contratto con il Milan. Alcuni se lo aspettavano, altri no. La favola che poteva avere un lieto fine, non lo ha avuto.

Mesi passati a porsi sempre la stessa domanda: rinnoveranno? Finalmente, c’è la risposta: no, non lo faranno. Il portiere sarebbe sulla rotta di Parigi ormai prossimo ad indossare la maglia del Paris Saint Germain mentre il trequartista ha scelto di passare all’Inter.

I mancati rinnovi dei due giocatori non sono stati presi benissimo dalla tifoseria. Per quanto riguarda il portiere, il Milan ha già il sostituto e si tratta di Mike Maignan; circa l’ex numero 10 si dovrà invece lavorare per rimpiazzarlo.

Nonostante il raggiungimento del secondo posto nel campionato conclusosi da poco, dunque, i due calciatori hanno scelto di prendere altre strade. Gianluigi Donnarumma, che con la casacca del Milan ha esordito nel calcio che conta, è stato talvolta capitano della squadra e avrebbe potuto diventarne anche una bandiera. Tuttavia, la decisione è stata quella di non proseguire un’avventura che è stata importante, che lo ha portato a coltivare e ad accrescere il suo indiscutibile talento nel ruolo da lui ricoperto.

Per quanto riguarda Calhanoglu, la sua permanenza è durata alcuni anni e ha avuto alti e bassi. Non sempre continuo nelle prestazioni offerte, Hakan ha comunque dato il suo apporto nel periodo in cui ha vestito rossonero. Adesso, vivrà Milano con indosso i colori nerazzurri. Un colpo un po’ a sorpresa quello messo a segno dall’Inter che è riuscita a raggiungere un accordo con il giocatore turco.

Insomma, la prosecuzione di due percorsi che sarebbero potuti divenire sempre più rilevanti non si è palesata. Le strade di Donnarumma e di Calhanoglu proseguiranno in altre squadre. I due giocatori e il Milan si salutano forse con un po’ di amaro in bocca, sapendo cosa si sono dati a vicenda ma non scoprendo mai quello che il loro destino insieme avrebbe potuto riservargli.

Commenta

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *