Resta in contatto con Daily Milan

Casa Milan

Calhanoglu non rinnova con il Milan

Avatar

Pubblicato

il

Cosa succede tra il fantasista tedesco e i rossoneri? Tra domanda e offerta il distacco è corposo. Eppure Hakan aveva ammesso di trovarsi bene a Milano e di voler firmare presto il prolungamento.

HC è una delle tre pratiche attive nel faldone dei rinnovi al quarto piano di Casa Milan, dove HC sta per Hakan Calhanoglu. Il fantasista turco va in scadenza con il Milan il prossimo 30 giugno, e a gennaio può quindi liberarsi a parametro zero e accordarsi con un nuovo club in vista della nuova stagione. In Casa Milan c’è irritazione. Capiamo perché.

Da Montella a Pioli, è tutto un altro Calhanoglu

Hakan è arrivato in rossonero nell’estate del 2017 in uscita dal Bayer Leverkusen. A Milano con Vincenzo Montella prima, con Rino Gattuso poi ha incontrato non poche difficoltà in campo. Fuori ruolo, ha salutato le sue prime due stagioni in Italia con 8 e 4 gol all’attivo. Numeri a parte, non è praticamente mai riuscito a spedire il pallone nelle porte avversarie da calcio piazzato, in Germania la sua vera specialità. Con Stefano Pioli in panchina la musica è cambiata: alle spalle dell’attaccante, da numero 10 qual è, il fantasista turco è cresciuto in personalità e fiducia. Ibra, compagno e amico, ha fatto il resto, è stato la spinta in più per emergere. Grazie ai suoi assist e ai suoi gol (11 la scorsa stagione, 4 in quella attuale) Calha ha contribuito ad arricchire di punti la corsa dei rossoneri verso Europa League e primo posto in campionato.

Rinnovo Calhanoglu: la proprietà del Milan non ammette follie

Lecito, quindi, che oggi in sede di rinnovo pretenda l’adeguamento del contratto. Quanto guadagna Calhanoglu? Attualmente il suo stipendio è di 2,5 milioni di euro a stagione. L’ingaggio è il nodo cruciale della trattativa per il prolungamento. Il Milan è disposto a rivedere la cifra senza però esagerare con slanci fuori portata del Club (solo per Donnarumma e Ibrahimovic il fondo Elliott ha autorizzato eccezioni), Hakan però punta molto in alto. L’offerta del Milan è di 3 milioni di euro più bonus a stagione. Hakan vorrebbe di più. Forte, anche qui, di un crescente interesse attorno a sé maturato proprio in questi mesi di rinascita: il Manchester United e l’Atletico Madrid hanno già bussato alla porta, l’Inter strizzato l’occhiolino insoddisfatta nel ruolo del rendimento di Christian Eriksen. Si è addirittura vociferato di un ipotetico scambio da una sponda all’altra del Naviglio, soluzione però che al Portello nemmeno viene presa in considerazione.

Ma quanto pretende Calhanoglu dal Milan? Tanto, troppo. Da 2,5 milioni di euro a stagione, il centrocampista turco vorrebbe salire a oltre 6 milioni di euro. Il suo agente, Gordon Stipic, nei giorni scorsi ha raggiunto Milano per un primo incontro preliminare con Maldini e Massara. Nessuna fumata bianca. A stizzire la dirigenza del Milan la posizione decisa e inflessibile del giocatore, incomprensibile se calata nel contesto di una stagione influenzata dal Covid e dalla mancata qualificazione in Champions League. Il distanziamento tra le parti ad oggi non fa certo ben sperare. Anche perché, nonostante abbia dimostrato un forte attaccamento alla maglia in campo e giurato amore ai rossoneri sui giornali, Hakan ha dato via libera al suo procuratore di valutare alternative ai rossoneri. Un segnale che inquadra molto bene la fase di stallo nella trattativa.

Commenta

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *