Resta in contatto con Daily Milan

L’estate dei sogni per Patrick Cutrone. Sì, perché dopo la maturità nel mese di giugno si è conquistato il Milan. Dopo aver iniziato la prima stagione con il Milan dei “grandi” – l’anno scorso si era aggregato da Gennaio – il classe ’98 ha stupito tutti. Fin dalla prima amichevole estiva contro il Lugano ha mostrato grande voglia, spirito di sacrificio e ottimo senso del goal. Da capocannoniere rossonero del pre-campionato, si è caricato sulle spalle l’attacco per la prima in Europa. Ottima prestazione con possibile riconferma per il ritorno, a San Siro, davanti ad otre 50 mila persone; se sei un predestinato questo è solo l’inizio.

Il Milan crede molto nel ragazzo e in particolare Montella, che non ha risparmiato parole di elogio per il giovanissimo attaccante: «Patrick mi ha assomiglia, ma ha più fame». Ora però per Cutrone potrebbe aprirsi lo scenario del prestito, per crescere e trovare minuti anche se San Siro lo ha già adottato. La società rossonera ha in programma di acquistare un grande bomber e forse un altro attaccante da alternare ad André Silva. Il Torino si è fatto sotto per cercare di garantirsi le prestazione del giovane, già del giro delle Nazionali minori. Il Milan è disposto a cedere il ragazzo solo in prestito, non volendo perdere un talento purissimo come quello di Cutrone. Chissà che non si possa riaprire la pista Belotti, inserendo nella trattativa proprio il prestito del classe ’98 rossonero.

Commenta

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.