Resta in contatto con Daily Milan

Continua ad appassionare e a far infuriare la telenovela Donnarumma. Si passa dal “no” categorico di oramai un mese fa, ad una possibile riapertura, fino al quasi rinnovo, poi negato nella giornata di ieri. Il Milan lo ha sempre detto: “Se Gigio ci ripensa, lo riabbriaciamo” e infatti mai la società ha cercato con insistenza un possibile sostituto.

Il giocatore non si è espresso ancora pubblicamente – ad esclusione di un possibile post Instagram, poi smentito causa hackeraggio – e questo non ha certamente fatto migliorare il rapporto con i tifosi. Ciò non toglie che la società prima e Montella poi hanno trovato accordi totali con giocatore e famiglia che hanno confermato la loro idea: Gigio deve rinnovare.

Come in tutte le favole però, c’è un “rivale” che in qualche modo deve cercare di intralciare la società, il suo nome è Mino Raiola. L’agente del giocatore mai ha avuto buoni rapporti con la nuova dirigenza e mai ha voluto rinnovare con il Milan Il suo obiettivo era ed è quello di portare il ragazzo al Real Madrid, magari anche monetizzando sul trasferimento per evitare il trasferimento a zero nel 2018. Messo alle corde dalla decisione di famiglia e giocatore, è però costretto a trovare un accordo con il Milan. Ma trattare con Mino è sempre molto difficile. L’unico problema che c’è da risolvere è quello riguardante commissioni – sempre altissime quando si parla di Raiola – e clausole. Ora però l’agente è impegnato per la cessione di Lukaku al Manchester United e sembra aver spostato la propria attenzione sull’Inghilterra.

Gigio invece è a Ibiza con la fidanzata e l’11 è convocato – insieme ai compagni di Nazionale Calabria e Locatelli – a Milanello per aggregarsi ai compagni. Ad oggi c’è un buon ottimismo, ma con Raiola di mezzo le cose non sono mai tranquille perciò, Fassone e Mirabelli hanno riallacciato contatti con eventuali sostituti: Reina e Neto in primis.

Commenta

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.