Resta in contatto con Daily Milan

Jeda, ex attaccante del Cagliari, ha parlato in esclusiva a Daily Milan in occasione di Milan-Cagliari di domani a San Siro, match della 19a giornata di Serie A

Cagliari nessuno si è dimenticato di lui, del suo modo di giocare, della sua voglia e dei suoi gol. Così come lui non si è mai dimenticato del popolo Sardo e dell’affetto che il Casteddu gli ha riservato anche dopo aver svestito la maglia rossoblù. Jedaias Capucho Neves, meglio conosciuto come Jeda, parla in esclusivaDaily Milan proprio in vista di Milan-Cagliari, in programma domani a San Siro.

Il Cagliari attuale…

E’ un Cagliari molto diverso da quello che ho vissuto io, è comunque una squadra capace di mettere in difficoltà chiunque grazie ad un gioco offensivo che, però, l’ha costretta a subire un po’ troppi gol in particolar modo con le grandi squadre”.

Un rossoblù su tutti: Sau!

Sau a mio avviso è ancora, nella rosa, il giocatore che può fare la differenza. Ha giocate e qualità di altissimo livello ed è sempre da marcare attentamente. Anche Melchiorri, con le sue capacità, avrebbe potuto dare e fare tanto, purtroppo è stato sfortunato”.

La rinascita del Milan…

Gran parte del merito è da attribuire a mister Montella che, affidandosi ad una politica rischiosa puntando molto su giocatori giovani magari non ancora pronti, sta ottenendo grandi risultati esprimendo anche un ottimo calcio”.

Milan giovane e italiano: chi ti ha impressionato?

Locatelli mi ha impressionato, è un classe ’98 che in mezzo al campo sta facendo bene confezionando giocate da veterano. Donnarumma, nonostante l’età, non è più una sorpresa e penso possa davvero essere lui, anche in chiave Nazionale, l’erede vero di Gigi Buffon”.

Storari: compagno a Cagliari che presto potrebbe diventare rossonero.

Io e Marco siamo arrivati insieme a Cagliari in un momento particolare ottenendo una salvezza alla quale, inizialmente, credevamo solo noi giocatori. Se mai dovesse lasciare Cagliari gli dico di andarsene con tranquillità, consapevole di aver dato tanto ad una tifoseria bellissima e affezionata come quella sarda. Intanto tanti auguri Marco, e ti auguro il meglio”.

Aspettativa e pronostico.

Mi auguro che vinca il Casteddu, ovviamente. Speriamo intanto sia una bella partita, e se proprio devo fare un pronostico dico che finisce in pareggio”.

Commenta

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.