Resta in contatto con Daily Milan

Corsa al titolo

Inter avanti in rimonta, il Milan sfida i fantasmi di Verona per il controsorpasso

Pubblicato

il

La vittoria dell’Inter in rimonta sull’Empoli obbliga il Milan a strappare i tre punti al Bentegodi, domani sera contro l’Hellas Verona. Con un pareggio i ragazzi di Stefano Pioli aggancerebbero i cugini in vetta al campionato a quota 78 punti e manterrebbero il primo posto in virtù dei risultati ottenuti nei derby. Opzione che però dalle parti di Milanello nessuno vuole prendere in considerazione: domani non verrà contemplato risultato diverso dalla vittoria. Il Verona di Tudor, nono in classifica, non ha più nulla da chiedere alla propria stagione; con la mente libera e tra le mura amiche non vorrà certo sfigurare e proverà in tutti i modi a mettere in difficoltà i rossoneri.

Da vent’anni, dalla stagione 2001/2002, il Milan non riesce a battere due volte consecutive il Verona in campionato. All’andata, lo scorso 16 ottobre, i veneti spaventarono il Diavolo a San Siro con un doppio vantaggio firmato Caprari e Barak (su rigore), poi il Milan ribaltò tutto con un 3-2 aiutato anche da un autogol di Guenter. Di Giroud e Kessié i due gol del contatto.

Ripensando a Verona, i ricordi indelebili e purtroppo amari per il popolo rossonero riportano alle stagioni 1972/73 e 1989/90. In entrambe il Milan compromise la corsa scudetto inciampando proprio sul verde del Bentegodi: finì 5-3 il 20 maggio 1973 con Nereo Rocco in panchina, 2-1 il 2 aprile 1990 con allenatore Arrigo Sacchi. Precedenti che riempiono le pagine di giornale ma puntellano anche la concentrazione del gruppo. Pioli ha lavorato molto sull’aspetto mentale dei suoi fin dal primo giorno operativo a Milanello e di risultati sul campo ne ha ottenuti diversi. Ora però serve l’ultimo, massimo sforzo per completare l’opera.

L’Inter ieri sera ha vinto, il Milan ha una partita in meno dei nerazzurri e come ricordato la possibilità di perdere per strada due dei nove punti in palio da qui a Sassuolo-Milan del 22 maggio. Un piccolo vantaggio, ma proverà a vincerle tutte. Ha un popolo intero dalla sua parte: 16mila tifosi rossoneri saranno sugli spalti del Bentegodi domani sera, mentre Milan-Atalanta del prossimo weekend registra già il tutto esaurito. In pochi minuti, ieri pomeriggio da 15.00, sono stati polverizzati gli ultimi biglietti del match.