Resta in contatto con Daily Milan

Pagelle

Inter-Milan, le pagelle: Tatarusanu saracinesca (6,5), Meite sbaglia tutto (4)

Avatar

Pubblicato

il

TATARAŠANU 6,5
Spegne le critiche e lo scetticismo diventando il migliore in campo di una serata storta per il Milan. Neutralizza ogni conclusione da azione e subisce gol solo su calcio piazzato.

DALOT 5,5
Primi minuti da incubo, si fa sempre saltare da Perisic. Poi va in crescendo, ma la partita del portoghese nel complesso è insufficiente.

KJAER SV
(Dal 20′ pt TOMORI 6: entra bene in campo e non commette errori. La prima alla scala è sufficiente).

ROMAGNOLI 5,5
Non ferma praticamente mai Lukaku se non con falli talvolta anche evitabili. Non è la prima volta che il capitano gioca male un big match.

HERNANDEZ 5,5
Buon primo tempo, nel secondo non ingrana e non spinge mai.

MEITÈ 4
Peggiore in campo. Sbaglia molti passaggi elementari e commette falli ingenui, quello della punizione di Eriksen è decisivo.

KESSIE 6,5
Esce palla al piede anche nei momenti più difficili, è sempre più leader. Negli ultimi minuti sembrava l’unico giocatore del Milan in mezzo al campo.

SAELEMAEKERS 5,5
Corre, si impegna e lotta…ma non basta. Ora da Alexis serve anche la qualità.
(Dal 40 st CASTILLEJO 5: perde tutti i contrasti e non aiuta la squadra, viene annullato dalla fascia sinistra dell’Inter).

DIAZ 6
Buon primo tempo. Qualitativamente è forte, ma serve essere più continui dentro la partita.
(Dal 15′ st REBIC 5: impalpabile, doveva entrare per dare linfa offensiva, si è confermato invece essere il fantasma degli ultimi mesi. Cercasi disperatamente il vero Ante Rebic).

LEAO 5,5
Nel primo tempo è uno dei migliori, punta e salta sempre l’uomo. Nel secondo è costretto ad abbassarsi e non vede mai l’area di rigore. Fallo su Barella da evitare.
(Dal 40′ st KRUNIC SV).

IBRAHIMOVIC 6
Sempre decisivo nelle partite che contano. Ma un giocatore della sua esperienza deve evitare il fallo del secondo giallo.

PIOLI 5,5
Se avere dai sei agli otto giocatori indisponibili ogni partita è un errore tecnico sarebbe da 4, ma che colpe ha il mister se la situazione “indisponibili” è quella attuale? Il Milan è ancora in piena corsa per poter raggiungere qualcosa di importante. Vietato mollare adesso.

Commenta

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *