Resta in contatto con Daily Milan

Rossoneri di misura sul Craiova. La scarsa condizione si fa sentire ma l’ex Wolfsburg ipoteca il passaggio del preliminare.

Dopo 1234 giorni è tornato il Milan e, come previsto, la partita si è rivelata molto complicata contro l’Universitatea Craiova. I rumeni hanno tenuto bene il campo per tutta la partita, dimostrando una buona condizione fisica. I rossoneri hanno sofferto il ritmo per parte del secondo tempo ma hanno portato a casa l’andata del preliminari.

TABELLINO

CSU CRAIOVA (4-1-4-1): Calancea; Dimitrov (36’st Roman), Sphaija, Kelic, Briceag; Zlatinski; Vagenin, Mitrita (22’st Barbut), Rossi (30’st Mateiu), Bancu; Baluta. A disp.: Mitrovic, Ferreira, Screciu, Barthe. All.: Mangia

MILAN (4-3-3): G. Donnarumma; Abate (28’st Conti), Zapata, Musacchio, Rodriguez; Kessie, Montolivo, Bonaventura; Niang, Cutrone (36’st Antonelli), Borini (21’st Silva). A disp.: Storari, Gomez, Locatelli, Mauri. All.: Montella.

Arbitro: Halis Ozkahya (Tur).
Gol: 44′ Rodriguez (M).
Ammoniti: 32’st Kessie (M), 47’st Briceag (C).

REPORT DELLA PARTITA

Prima frazione di gioco su buoni ritmi, con i rossoneri a fare possesso palla e i rumeni pronti a ripartire. La prima grande occasione è per gli uomini di Devis Mangia. Su un rimpallo fortuito, Montolivo mette davanti alla porta Mitrita. L’ex Pescara si fa ipnotizzare da un eccellente Donnarumma. Sul ribaltamento di fronte, Borini trova il filtrante per Cutrone che, da posizione proibitiva, colpisce il palo interno. Molta sfortuna per il classe ’98 ma grandissima prova. Il primo tempo sembra avviarsi verso la fine proprio quando Rodriguez trasforma una punizione da posizione molto defilata. 1-0 che porta il Milan all’intervallo in vantaggio.

La ripresa inizia con gli stessi 22, ma sono i rumeni a rientrare con più motivazioni. Il Milan soffre di condizione, il Craiova ci crede e mette in seria apprensione la retroguardia rossonera. Come preannunciato da Mister Montella, sono i 10-15 minuti centrali i più pericolosi ed è qui che i rossoneri si difendono e ripartono. L’aeroplanino inserisce André Silva e Conti, passando per la prima volta al 3-4-1-2. L’Universitatea Craiova continua a spingere ma non concretizza le occasioni. Termina così il primo match Europeo del nuovo Milan.

Vittoria di misura su una squadra più avanti di condizione senza molti titolari. Il Milan si presenta ai palcoscenici Europei non con una prestazione da incorniciare ma efficace. Frank Kessié sempre molto presente e con un Patrick Cutrone attivissimo, pronto a giocarsi un ruolo importante in questo Milan. I rossoneri hanno dimostrato di non essere al 100%, ma hanno risposto presente alla prima chiamata ufficiale. Musacchio diga insuperabile. Unica nota negativa è il rientro di Bonaventura, apparso ancora in ritardo di condizione.

ORA TESTA AL RITORNO Il Milan rientrerà in Italia nelle prossime ore, con la testa già alla partita di ritorno. Il 3 Agosto sarà decisivo per valutare questo Milan; un aiuto in più verrà dai tifosi. Sono già oltre 41mila i biglietti venduti fino a questo momento. L’entusiasmo è grande e questo Milan è partito nel migliore dei modi.

Commenta

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.