Resta in contatto con Daily Milan

Pagelle

Le pagelle rossonere di Milan-Juventus 1-3

Avatar

Pubblicato

il

G. DONNARUMMA 6
Al 24′ si oppone su Chiesa dopo aver subito dall’ex viola il gol dello 0-1, nel secondo tempo incassa il 2-1 bianconero, poi in tuffo devia in angolo una conclusione di McKennie e cinque secondi dopo raccoglie in fondo alla porta il pallone del terzo gol. Non ha però gravi colpe sulle marcature della Juventus.

DALOT 5,5
Pulito in un paio di interventi in difesa, ma quando c’è da spingere non è mai pericoloso.
(Dall’81’ CONTI SV)

KJAER 5,5
Leader ma meno lucido del solito. Al 16′ devia un pallone sui piedi di Federico Chiesa, che poi colpisce il palo.
(Dall’81’ KALULU SV)

ROMAGNOLI 5,5
Soffre Chiesa, che lo salta al 24′ per poi accarezzare il gol e davanti sui corner è meno preciso del solito. Alti e bassi anche per il capitano, che finisce il match con un cartellino giallo.

HERNANDEZ 6
Si vede in difesa, prova il tiro, prova a dialogare con Calhanoglu ma non offre molto del suo repertorio. Si oppone a Chiesa in occasione del 2-1 bianconero ma senza il risultato sperato, esce con qualche acciacco.

CALABRIA 6
Deve adattarsi a un ruolo che ha già ricoperto in passato, sulla mediana, ma che non è il suo. Segna la rete del momentaneo pareggio con un chirurgico piatto destro.
(Dall’81’ D. MALDINI SV)

KESSIE 6
Dybala lo mette in difficoltà ma poi dopo un inizio a rilento viaggia ai ritmi di sempre. È l’unico mediano di ruolo, corre avanti e indietro ma fa quel che può.

CASTILLEJO 5,5
Al 7′ impegna Szczęsny con una conclusione sul primo palo, ma è il suo unico acuto della serata. All’86’ guadagna un buon calcio di punizione a pochi metri dall’area.
(Dall’87 COLOMBO SV)

CALHANOGLU 6,5
Il migliore del Milan. Tre conclusioni nel primo tempo, una in prossimità dei titoli di coda nella ripresa. Serve a Leao il pallone che Rafa consegna a Calabria dentro l’azione del momentaneo pareggio.

HAUGE 6
Prezioso in difesa, prezioso in attacco. Prova la conclusione dopo pochi minuti, al 27′ serve invece a Leao un bel pallone che poi Rafa calcia in porta impegnando Szczęsny. Si spegne con il passare dei minuti.
(Dal 67′ DIAZ 5: mai presente nel vivo del gioco)

LEAO 6
Una conclusione debole dopo tre minuti, fuori bersaglio, raddrizza il tiro al 22′ ma non trova comunque la porta. Meglio al 27′ quando scalda i guantoni di Szczęsny. Offre l’assist a Calabria per l’1-1, ma si eclissa nella ripresa.

PIOLI 6,5
Con sette uomini indisponibili non ha molte soluzioni. Il suo Milan si ferma dopo 304 giorni di imbattibilità in campionato.

Commenta

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *