Resta in contatto con Daily Milan

Analisi

Leao, gol e costanza cercasi

Avatar

Pubblicato

il

Calciatore con la passione per la musica. Ruolo in campo? Attaccante. Genere musicale? Rap. Di chi si tratta? Rafael Leao. Proprio così. Tra gli interessi del portoghese c’è anche quello per la musica. Qualche mese fa è uscito anche il suo primo disco il cui nome è ‘Beginning’. Se in campo è noto con il suo nome e cognome, ecco che nella ambiente musicale è ‘Way 45’.

Lasciando da parte la sfera delle sue passioni e tornando al calcio giocato, ecco che nelle scorse uscite in rossonero sono mancati i gol. La sua ultima rete in campionato risale al match giocato contro il Torino il 9 gennaio, vinto dai rossoneri per 2-0. Leao, che lavora con dedizione per crescere e migliorare, talvolta è stato criticato dalla tifoseria proprio a causa dell’assenza dei suoi gol e per alcune occasioni non sfruttate.

Che sia una questione di posizione in campo o no, ultimamente Leao non ha brillato, mostrando un rendimento altalenante. Sino ad ora, in questa stagione ha complessivamente all’attivo 32 presenze, 6 gol e 5 assist. Si sa, la rete per un attaccante è importante ma trasformarla eventualmente in un cruccio, può essere controproducente. E questo, lo saprà anche il giocatore.

In alcuni match le occasioni per andare in gol non sono mancate a Leao ma, purtroppo, l’attaccante non è riuscito a trasformarle in qualcosa di positivo. Il rammarico, ovviamente, ci sarà stato.

Tuttavia, che parta da centravanti o da laterale sinistro, ci si augura che Rafael Leao possa tornare presto a mettere la palla in rete. In questo finale di stagione, servirebbero anche i suoi gol. Giovane, determinato, voglioso di far bene, alcune volte ha dei veri e proprio lampi di genio che tuttavia sembra sprecare. Certamente, passo dopo passo, riuscirà a migliorare anche sotto questo aspetto.

L’auspicio è di rivedere Leao tra i disponibili il prima possibile (contro la Fiorentina era out per infortunio). Perchè i compagni e i tifosi aspettano le sue giocate e i suoi gol. Infatti, reti come quella messa a segno contro il Sassuolo dopo soli 6 secondi e 76 centesimi, sono rimaste nella mente e negli occhi di tutti. Ed è da quelle prestazioni che Leao dovrebbe prendere spunto per dare il meglio di sè e per trovare quella costanza che un po’ gli manca.