Resta in contatto con Daily Milan

Analisi

Ma alla fine il Milan è Campione d’inverno? Ecco cosa dice il regolamento

Avatar

Pubblicato

il

Dopo la vittoria di Cagliari, il Milan è tornato a +3 dai cugini nerazzurri. Dunque, a una giornata dalla fine del girone d’andata, il Diavolo consolida il primato in classifica. Ma è Campione d’inverno? La risposta è no. Se nel prossimo turno di campionato, infatti, i rossoneri dovessero perdere contro l’Atalanta e l’Inter riuscisse a vincere a Udine le gerarchie si ribalterebbero. È vero, il Milan ha conquistato il derby, ma il regolamento delle prime diciannove gare ignora gli scontri diretti, che vengono invece valutati a fine campionato.

Fin qui è stato giocato soltanto uno dei due derby che si disputeranno in totale in Serie A, quindi in caso di pari punti in classifica a determinare il virtuale titolo sarà la differenza reti. Attualmente il divario è minimo, ma favorisce l’Inter di Antonio Conte che viaggia a +22, mentre il Milan di Stefano Pioli è a +20. Va da sé che un’eventuale sconfitta dei rossoneri non farebbe che peggiorare la differenza reti, mentre il successo dei nerazzurri aumenterebbe il divario. Morale della favola, il Milan diventa campione d’inverno se: batte l’Atalanta, pareggia con l’Atalanta (in questo caso i rossoneri rimarrebbero, nel peggiore dei casi, a +1 sull’Inter), perde con l’Atalanta e l’Inter non vince.

I nerazzurri per aggiudicarsi la “winternomination” devono battere l’Udinese sperando in una contemporanea sconfitta sull’altra sponda del Naviglio.