Resta in contatto con Daily Milan

Dopo Andrea Poli (passato al Bologna a costo zero), potrebbe essere il turno di Leonel Vangioni al River Plate. Milan costretto a cedere scendendo a patti, ma ottenere il massimo è d’obbligo. La Juve e l’affare Tevez insegnano

Giorni e settimane intense, quelle vissute e da vivere per dirigenti e giocatori del Milan, il mercato sta dettando ritmi frenetici. In rossonero stanno giungendo copiosi gli acquisti, meno frequenti le cessioni che, ci sono state e ci saranno. Andrea Poli ha già detto addio al Diavolo, Leonel Vangioni sta contentendo a Gianluca Lapadula, Gabriel Paletta e co. la palma di prossimo partente. L’esterno argentino cercato da Genoa e Spal, potrebbe però fare ritorno a casa a patto che il Milan non pretenda soldi in cambio.

IL RIVER LO VUOLE, SE IL MILAN LO REGALA, MA COSI NON VA – «Quando un anno fa Vangioni ha lasciato il club, lo ha fatto a costo zero. In caso di un suo ritorno, noi non dovremmo pagare alcuna cifra». D’Onofrio presidente del River Plate è stato chiaro, chi parte a zero, torni a zero, questo il messaggio rivolto al Milan e al giocatore.

COSA FARà IL MILAN? – I rossoneri non faranno barricate per trattenere un elemento tutt’altro che titolare e indispensabile. C’è da sottolineare come sia comunque errato liberare un giocatore a costo zero, solo per togliersi un ingaggio, o per rendere il suo cartellino maggiormente appetibile. Il caso Poli è stato l’ultimo di una lunga serie. Vangioni al River? Ok, ma non a zero, quasi. Fassone e Mirabelli si trovano a dover sfoltire una rosa ricca di elementi dal mercato ridotto, il dover cedere alle varie richieste è quasi doveroso. Se per vendere un giocatore il duo milanista dovrà scendere a patti, che lo faccia ottenendo almeno una o più opzioni, sui talenti in forza al club acquirente. La Juve insegna, quanto fatto con il Boca nell’affare Tevez. Bentancur (nuovo acquisto dei bianconeri) approda a Torino dietro lauto pagamento, ma grazie a una clausola che poneva la Juve in prima fila sul giocatore. Il Milan (beffato su Betancur proprio da tale postilla), dovrebbe chiedere al River l’opzione su prospetti come Exequiel Palacios o Luis Olivera, nomi che potrebbero giustificare il “regalo” Vangioni diretto al Millonaros.

Commenta

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.