Resta in contatto con Daily Milan

Lo spagnolo potrebbe – visti i problemi societari del Milan – potrebbe accettare la corte del club partenopeo. Tutto dipenderà dalla volontà del nuovo allenatore.

La “rivoluzione” in quel di Napoli è stata accolta con grandissima euforia. In poche ore Sarri è stato quasi totalmente dimenticato, rimpiazzato Carlo Ancelotti. Sì, l’allenatore che con il Milan – e non solo – ha vinto tutto, ha firmato un triennale da 6,5 milioni a stagione (meno di Allegri, mah…) con il Napoli. L’ufficialità è arrivata nella giornata di ieri attraverso una nota apparsa sul sito della società dopo che – attraverso il solito messaggio Twitter – Aurelio De Laurentis si era congedato con Maurizio Sarri. E che farà il tecnico campano? Chelsea o Zenit, con il club londinese più probabile non appena sarà ufficiale l’addio di Antonio Conte.

Ciò che ora è da capire, sarà sicuramente il modus operandi di Carletto sul mercato. Ripercorrendo la sua carriera è chiaro che preferirà una punta fisica come Milik, rispetto alla rapidità e imprevedibilità di Dries Mertens. Nonostante ciò, la grande intelligenza del tecnico emiliano sarà fondamentale per evitare un grande stravolgimento. Servirà mondificare le cose piano piano. Alcune trattative, già prima dell’ufficialità, sembravano essere iniziate. Una su tutti è quella di Suso. Il Napoli ha mostrato grande interesse per il giocatore che però non ha mai evidenziato la volontà di andare via… almeno fino a quando non è uscito il putiferio del Settlement Agreement. Cambieranno le carte in tavole per lo spagnolo e gli altri big del Milan? Non lo sappiamo, ma un altro interrogativo riguarda anche Carlo Ancelotti, sarà favorevole ad un tentativo di affondo per l’esterno rossonero? Il mercato non è ancora iniziato ma…

Commenta

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *