Resta in contatto con Daily Milan

Apertura shock de ‘La Gazzetta dello Sport’ che annuncia un accordo totale con il giocatore e uno molto vicino con il Real Madrid.

Nella giornata di ieri, Marco Fassone ha annunciato più volte che il colpo in attacco avrebbe riguardato un grande nome: Belotti su tutti, con la pista Aubameyang che mai era tramontata. Invece il Milan è tornato forte su Alvaro Morata – sempre più scontento a Madrid – sfruttando anche l’arrivo di Leonardo Bonucci. Il calciatore – oltre a voler cambiare aria – è spinto anche dalla moglie Alice, che mai ha nascosto la sua volontà di tornare in Italia, in particolare nel capoluogo lombardo.

Nelle ultime ore i contatti tra le società si sono intensificati tanto che La Rosea ha annunciato un accordo attorno ai 70 milioni per il trasferimento. Al giocatore andrebbe invece un ingaggio altissimo, impossibile per una qualsiasi squadra di Serie A: 12 milioni di euro, ripartiti in 10 fissi e 2 opzionali. Il giocatore avrebbe già accettato, gradendo la piazza, nonostante quanto affermato post finale di Champions a Cardiff: “In Italia sicuramente no, la Juve è la mia seconda casa“. Parole che non hanno fatto piacere ai tifosi rossoneri.

La pista Gallo Belotti rimane molto aperta e forse più conveniente dal punto di vista economico ma il problema rimane Urbano Cairo. La richiesta non si abbassa dai 100 milioni di euro, che possono essere raggiunti anche con contropartite tecniche. Il Milan arriva massimo a 60.  Aubameyang  si è invece raffreddato, dopo le parole dell’ad del Borussia Dortmund: “Nessuna offerta per il giocatore“.

Capitolo a parte è quello di Nikola Kalinic. Il giocatore si è esposto pubblicamente, dichiarando di volere il Milan; Stefano Pioli – dopo qualche giorno di ritiro – ha deciso di rispedire a casa il giocatore per “motivi familiari”. L’attaccante vorrebbe la cessione, senza però incrinare il rapporto con la società Viola. L’attacante croato potrebbe raggiugere comunque Milano, come ulteriore alternativa, nonostante l’arrivo di uno tra Belotti, Morata e Aubameyang.

Commenta

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.