Resta in contatto con Daily Milan

Niang a rischio panchina contro il Torino: al suo posto Bonaventura?

Non sta certamente attraversando il miglior momento della sua carriera, M’Baye Niang. Il francese non segna dal 16 ottobre 2016, Chievo-Milan 1-3, quando assicurò al Diavolo la vittoria con un gran gol di sinistro. Da quel momento, le prestazioni sono vistosamente calate; la differenza è che qualche mese fa, rispetto ad oggi, Niang era imprescindibile per lo scacchiere tattico rossonero. Di questi tempi, le cose sono cambiate: con il rientro di Bertolacci a centrocampo, spesso e volentieri Vincenzo Montella schiera Giacomo Bonaventura nel tridente, a sinistra, al posto proprio di Niang. Con risultati eccellenti, al netto delle ultime uscite.

Dopo un inizio di stagione a livelli ottimi, Niang ha perso la giusta via, finendo sempre più, partita dopo partita, ai margini dello scacchiere tattico di Vincenzo Montella. E con il rientro di una pedina importante come Bertolacci, che ha ristabilito le gerarchie nella mediana rossonera, le possibilità di vedere Niang ancora titolare contro il Torino sono drasticamente calate. Montella, infatti, non avrà più bisogno di schierare Bonaventura a centrocampo, potendolo così spostare definitivamente nello slot sinistro del tridente, posizione congeniale al suo gioco. A discapito, però, di Niang, che non troverebbe così più spazio nello scacchiere tattico rossonero.

Al francese, però, le opzioni non mancano. Il mercato è in corso, e un classe ’94 con 4 anni di esperienza al Milan potrebbe fare gola a diverse pretendenti, soprattutto in Inghilterra. Base d’asta 15 milioni, ovviamente a salire, resta da capire chi è disposto a sedersi al tavolo a trattare, perché, ad oggi, una trattativa ancora non c’è. Oppure, resta la via più difficile: rimanere e dimostrare il proprio valore con la maglia del Milan, partita dopo partita. E forse è quella giusta.

1 Comment

1 Comment

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.