Resta in contatto con Daily Milan

Conferenza Stampa

Pioli: «Ci sentiamo forti, giochiamo bene e sappiamo cosa fare»

Avatar

Pubblicato

il

È un Milan ancora in forte emergenza quello che domani sera (ore 20.45) a San Siro affronterà il Torino di Marco Giampaolo. Stefano Pioli però non si piange addosso: «Inutile perdere energie su cose che non possiamo controllare. Meglio usarle per trovare soluzioni e pensare positivo. La squadra sta bene, gioca e sa ciò che deve fare, a me basta questo». Il tecnico ha presentato la sfida nel consueto appuntamento della vigilia con i media collegati a Milanello via streaming.

Il focus è sul Toro e su come il Milan reagirà alla prima sconfitta rimediata in campionato, arrivata dopo 304 giorni di imbattibilità: «Abbiamo gestito questo ko allo stesso modo di come gestiamo le vittorie – ha spiegato Pioli –. Non c’è stato bisogno di un mio intervento particolare per sollevare il morale, i giocatori sanno che abbiamo fatto una partita corretta. Abbiamo consapevolezza e assoluta convinzione nei nostri mezzi e grandissime motivazioni. Il giorno dopo la Juve i giocatori sono venuti a chiedermi di rivedere le immagini per analizzare dove e come intervenire, ed è una cosa che fa capire molto di questo gruppo. Ho visto grande concentrazione. I primi due gol subiti mercoledì sono arrivati da nostre sbavature, quindi lavoriamo per migliorare queste situazioni. Le posizioni iniziali erano giuste, poi le coperture non lo sono più state. Ma non è che il motore si stia inceppando. Noi ci sentiamo forti e i ragazzi me lo dimostrano tutti i giorni e in tutte le partite. Una squadra che non molla mai, però sappiamo che per restare a certi livelli occorre mantenere alta la condizione fisica e mentale. Ad aprile capiremo dove possiamo arrivare».

Per il ruolo di centravanti nel 4-2-3-1, delle “prime scelte” a disposizione del mister c’è solo Rafael Leao: «Ora non deve più fare passi indietro, è diventato un giocatore di livello e di qualità, ha trovato l’intensità giusta. Mi aspetto che la crescita continui». Mancherà invece Hakan Calhanoglu, alle prese con una distorsione alla caviglia sinistra rimediata in settimana con la Juve. Hakan guarda a Cagliari-Milan di lunedì 18, intanto tornano a circolare con insistenza le voci sul suo rinnovo: «La volontà della proprietà e dell’area tecnica è quella di proseguire, ma ovviamente c’è una trattativa di mezzo. Però credo ci sia anche la volontà da entrambe le parti». Anche Gigio Donnarumma è pronto a firmare il prolungamento: «I ragazzi sono molto attenti e sereni nella loro professione – ha chiosato Pioli –, per me conta questo».